News

Tesla: la Gigafactory in Cina pronta ad aprire ad ottobre

L'obiettivo è arrivare a produrre mezzo milione di auto all'anno nello stabilimento cinese

La Gigafactory di Tesla in Cina entrerà in funzionamento durante questo mese di ottobre. A dirlo sono le fonti di informazione provenienti dal paese asiatico.

Tesla ha investito 2 miliardi di euro in questo super-impianto che nasce su una superficie di 85 ettari e che sarà indispensabile per raggiungere l’obiettivo di produzione, fissato per il 2020: mezzo milione di auto.

Il polo asiatico nascerà con una capacità annuale di 250.000 veicoli per poi estenderla, in una seconda fase, a 500.000 vetture.La firma californiana acquistò il terreno nel 2018 e li lavori di costruzione sono iniziati a gennaio 2019. A luglio le prime immagini mostravano già gli esterni dell’impianto industriale quasi terminati.

Dopo il trasposto dei macchinari, Tesla aspettava soltanto le ultime autorizzazioni governative, arrivate a settembre, e che, secondo l’agenzia Reuters, dovrebbero servire a far iniziare la produzione proprio ad ottobre. L’obiettivo è iniziare con 1.000 unità a settimana della Tesla Model 3, per poi incrementare il ritmo progressivamente.

La Gigafactory di Tesla in Cina giocherà un ruolo strategico nella scena internazionale, anche come stratagemma per schivare i dazi derivati dalla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.  Il governo di Shanghai ha anche offerto la sua collaborazione per accelerare la costruzione e dalla fine di agosto le auto Tesla saranno esenti da un’imposta di compra del 10%.

L’apertura della fabbrica in Cina è una delle novità che Elon Musk prepara per questa retta finale del 2019, insieme all’aggiornamento della Tesla Model S e alla presentazione di un pick-up di nuova concezione.

tag
tesla