News

Renault Captur: connessa, ibrida e a guida autonoma

Nuovo design, più spazio e interni rinnovati per la prima Renault con la motorizzazione E-TECH Plug-in basata su tecnologia sviluppata da Renault F1 Team

Gli highlights della Renault Captur

  • nuovo design, più spazio e interni rinnovati
  • prima Renault con la motorizzazione E-TECH Plug-in basata su tecnologia sviluppata da Renault F1 Team
  • connessa, ibrida e a guida autonoma (parte del piano strategico Renault “Drive the Future 2017-2022”, con 12 modelli elettrificati e 8 veicoli 100% elettrici)
  • inconfondibile Be-Style Captur propone quattro nuovi abbinamenti di colore per tetto e retrovisori
  • offerta motori più ampia e rinnovata, e in arrivo la motorizzazione TCe 100 GPL
title
Nuovo Renault CAPTUR: la mascherina

La Renault Captur l’abbiamo conosciuta nel 2013, e oggi la riscopriamo nella sua nuova veste con linee e carattere ancora più decisi. La nostra prova ci ha portato ad assaporare un’anticipazione di primavera, lungo la Costiera Amalfitana. Da Napoli a Salerno, ci siamo goduti una guida decisa e reattiva, adatta per affrontare al meglio le tantissime curve del percorso, ma altrettanto comoda e rilassata, complici il panorama mozzafiato e una vettura che ancora una volta si presta a una mobilità molto versatile.

Dal giorno del lancio Renault Captur ne ha fatta di strada, diventando il B-SUV più venduto in Italia e la seconda best seller del marchio francese. Grazie a uno stile che trae ispirazione dai dettami della moda e del design, nell’ultimo anno è stata scelta da più di 280.000 automobilisti in un mercato occupato da oltre 20 concorrenti – mentre sette anni fa, al lancio, era da sola a rappresentare la novità.
Una conferma di come Renault Captur continui a soddisfare al meglio tutte le esigenze degli amanti della categoria dei SUV compatti.

Renault Captur, estetica e dimensioni

Evoluzione e rivoluzione trovano spazio nelle nuove proporzioni che conferiscono un’estetica elegante ed espressiva: cresciuta in lunghezza, ora misura 4.23 m, e di 7 cm in altezza, la nuova Renault Captur registra nella parte posteriore gli interventi più decisivi, con i nuovi gruppi ottici caratterizzati dai fari full LED e la firma luminosa C-Shape. Dettagli come i due grandi deflettori d’aria ne accentuano la dinamicità all’anteriore, assieme al cofano ribassato, regalando una maggiore sensazione di potenza e contribuendo a migliorare la performance.

All’interno del nuovo Captur il design è al servizio della tecnologia, a cominciare dallo Smart Cockpit, che migliora la condizione di guida, e il luminoso e pulito display centrale da 9.3 pollici, unito a un’ottima qualità percepita, grazie alle nuove parti soft touch.

Lo spazio è ulteriormente accresciuto anche dentro l’abitacolo, con maggiore comfort in tutte le sedute, la capacità dei vani portaoggetti aumentata fino a 27 litri e il bagagliaio ancora più capiente, merito della panca posteriore scorrevole che regala fino a 536 litri di carico.

Lo stile inconfondibile di Captur, che con le sue 90 personalizzazioni disponibili lo rende il SUV più eclettico della gamma, oggi è ancora più distintivo con quattro nuovi abbinamenti colore proposti per la carrozzeria. E l’interno non è da meno: per i più stilosi ed esigenti si possono infatti scegliere anche otto personalizzazioni dell’ambiente luminoso, oltre alle tre modalità di guida, eco, sport e mysense.

Renault Captur, tecnologia e motorizzazioni

La nuova Renault Captur è già un’auto del futuro, connessa, ibrida e a guida autonoma. La tecnologia Easy Connect offre un’ampia scelta di app e piattaforme multimediali per una guida sempre più sicura, aggiornata e personalizzabile.

È la Formula 1 a ispirare l’anima ibrida del nuovo SUV francese, con la tecnologia E-TECH Plug-in sviluppata grazie al lavoro messo a punto nella massima categoria: al nuovo motore benzina 1.6 sono affiancati 2 motori elettrici e una batteria da 9.8 KWh, che permette di raggiungere i 135 km/h e di viaggiare per 65 km a zero emissioni.

L’autonomia si traduce invece con l’Highway and Traffic Jam Companion (guida autonoma di livello 2) disponibile su TCe 130 EDC FAP e 155 EDC FAP. In modalità autonoma lavorano in sinergia il cruise control adattivo, il sistema di frenata e ripartenza, e il centraggio e mantenimento della corsia.

Nuovo Captur ha conquistato 5 stelle Euro NCap nei test di sicurezza e il livello massimo lo raggiunge anche con le altrettante varianti disponibili per l’allestimento; dalla Life fino alla proposta per i clienti Business, passando per le versioni Zen, Intense e Initiale Paris. E non si risparmia nemmeno con l’offerta delle motorizzazioni, diesel e benzina, proposte con trasmissione manuale 5 o 6 rapporti oppure con l’automatico a doppia frizione EDC a 7 rapporti.

Quanto costa la Renault Captur

L’offerta per i motori benzina va da 100 a 155 CV, con prezzi a partire da 23.050 euro (per la versione da 130 CV) o da 25.900 euro (per il 155 C), entrambi con trasmissione automatica, mentre il motore 1.5 Blue dCi si fa in due, da 95 a 115 CV, e a partire da 23.150 euro con cambio automatico. Ma l’attesa è tutta per il GPL, che verrà abbinato al 3 cilindri turbo 1.0 TCe. La motorizzazione GPL partirà da 18.500 euro, mentre il TCe 100 è disponibile da 17.700 euro.