News

Mercedes-Benz, la gamma SUV vent’anni dopo la ML

di Francesco Irace -

8 modelli che comprendono anche due versioni più "estreme" con potenze comprese tra i 109 e 630 CV

suvattack-10

È stata nel 1997 la Classe M a inaugurare il segmento delle SUV e a dare inizio alla proliferazione di vetture dal comfort di una berlina ma con la spiccata attitudine all’off-road che ha permesso a Mercedes-Benz di totalizzare oltre 65.000 unità in Italia negli ultimi venti anni. La vecchia e gloriosa ML ha passato il testimone all’attuale GLE, modello di rappresentanza del marchio capace di coniugare eleganza, comfort, spazio a bordo e doti fuoristradistiche. Viene proposta con prezzi compresi tra i 61.000 e i 134.000 euro e offre motori con potenze da 204 a 585 CV, garantendo un pacchetto tecnologico ai vertici della categoria. È disponibile anche nella versione più sportiva Coupè con una linea più aerodinamica e accattivante che tuttavia non penalizza l’abitabilità.

I due modelli più estremi

Sono in tutto 8 i modelli della nuova gamma SUV che il marchio della Stella propone alla propria clientela. E tra queste c’è anche il nuovo pick-up X. Costa 36.978 euro, è caratterizzato da un telaio a longheroni e traverse, dalla trasmissione 4matic con marce ridotte di serie, dal bloccaggio del differenziale posteriore e da una notevole capacità di carico. Peccato solo che per via della normativa italiana sui pick-up non possa essere utilizzato per il trasporto di persone al di fuori del contesto lavorativo; chissà che in futuro non possa cambiare qualcosa. Restando in tema di modelli più estremi troviamo anche la nuova classe G, la più “anziana” del gruppo. Perché se è vero che la ML ha dato il via al “fenomeno” SUV è vero anche che la G nel 1979 spadroneggiava già nel segmento delle fuoristrada pure e crude. E così è rimasta nonostante l’evoluzione tecnologica. Ha l’aspetto da vera adventure e contenuti esclusivi che la rendono un’auto per pochi eletti (anche perché costa tanto). Inutile dire che rappresenta una vera e propria icona per il marchio Mercedes-Benz, forte delle circa 9.000 unità vendute in Italia e delle oltre 300.000 nel mondo dalla sua nascita a oggi.

E quelli più confortevoli

La più piccola e accessibile della famiglia è invece la GLA (da 30.000 euro circa), versione crossover della Classe A. È una vettura compatta che può essere declinata in due versioni: una più urbana e versatile e l’altra (Enduro) più orientata all’off-road. Per chi vuole di più c’è però la GLC, erede della gloriosa e stilosa GLK. È più lussuosa e confortevole della sorella minore ma conserva uno stile giovanile. È disponibile sia in versione berlina che Coupé (sempre a cinque porte ma dalla linea più aerodinamica), con sospensioni pneumatiche Air Body Control e con prezzi a partire da quasi 50.000 euro. Al vertice della gamma SUV – subito dopo le GLE e GLE Coupé – c’è la GLS, la più grande della famiglia con sette posti veri e un comfort da prima classe. Con un prezzo di partenza di circa 80.000 euro punta principalmente su una nicchia facoltosa di clienti che cercano una dotazione al top.

Leggi l'articolo su Icon Wheels