News

McLaren Speedtail: 403 km/h negli ultimi test

La nuova hypercar inglese ormai quasi pronta al debutto finale. Sarà prodotta in solo 106 esemplari

Le 106 unità che saranno prodotte della McLaren Speedtail sono sempre più vicine alla strada. E proprio con il finire del 2019 la Casa inglese ha terminato le prove di sviluppo di quella che è considerata l’erede della McLaren F1. Lo scenario degli ultimi test di collaudo della Speedtail è stato niente meno che il centro speciale Kennedy, negli Stati Uniti, dove la hypercar inglese ha dimostrato quale sarà la sua velocità massima.

Dopo un intenso periodo di prove che hanno portato la Speedtail attorno al mondo per testarla in condizioni diverse, la prova finale dell’unità XP2 (sperimentale) è avvenuta sulla pista di atterraggio creata per il ritorno sulla terra dei trasportatori speciali della NASA. Il centro Kennedy si trova in Florida, USA, location abbastanza popolare tra le marche automobilistiche per i test di alta velocità, visto che la pista di oltre 5.5 km di lunghezza garantisce la massima sicurezza per questo tipo di prove. Proprio lì è dove è stato stabilito anche il nuovo record di velocità ottenuto dalla Hennessey Venom GT. 

Con al volante il pilota Kenny Brack, la McLaren Speedtail avrebbe raggiunto il tetto dei 403 km/h in oltre 30 occasioni. Tecnicamente la sportiva d’Oltremanica a tre posti è spinta da un powertrain ibrido il cui protagonista è V8 Twin-Turbo da 4.0 litri, per una potenza totale di 1.070 CV e 1.150 Nm di coppia. Un altro sto impressionante: per raggiungere i 300 km/h da ferma la McLaren Speedtail impiegherebbe solo 13 secondi.