News

Gruppo Volkswagen, la strategia delle batterie

di Marco Coletto -

Il Gruppo Volkswagen ha creato una società europea per gestire il business delle batterie e investirà circa 2 miliardi di euro nella produzione diretta di celle dal 2025

Il Gruppo Volkswagen accelera sulla mobilità elettrica: il colosso di Wolfsburg ha infatti creato una società europea per la gestione del business delle batterie e investirà circa 2 miliardi di euro nella produzione diretta di celle per il segmento di volume dal 2025.

Entrando più nel dettaglio la multinazionale tedesca ha pianificato di costruire sei gigafactory in Europa a copertura della crescente domanda interna di accumulatori. La produzione nella città teutonica di Salzgitter dovrebbe cominciare fra quattro anni: nella fase iniziale è prevista una capacità annua di 20 GWh, che dovrebbe raddoppiare arrivando a 40 GWh in una fase successiva.

Il nuovo stabilimento è destinato a impiegare oltre 2.500 persone, provenienti principalmente dall’impianto di produzione di motori termici di Salzgitter e riqualificate per i nuovi incarichi, e sarà il centro di riferimento per le batterie del Gruppo Volkswagen. Più avanti verranno costruite altre gigafactory in Spagna e nell’Europa dell’Est.

Ma non è tutto: nei prossimi cinque anni il Volkswagen Group investirà circa 52 miliardi di euro nello sviluppo e nella produzione di nuovi veicoli elettrici. Una strategia – chiamata New Auto – che copre anche l’espansione di nuove aree di business come le batterie, la ricarica e l’energia. Senza dimenticare le piattaforme tecnologiche dedicate che consentiranno di ottenere sinergie tra i vari brand come il pianale MEB e il pianale SSP (che arriverà nel 2026).