News

Ford contro il coronavirus: al via il programma Donation Match

di Marco Coletto -

Ford Motor Company Fund – il ramo filantropico della Casa dell’Ovale Blu – ha avviato il programma Donation Match per affrontare l’emergenza coronavirus


Ford Motor Company Fund – il ramo filantropico della Casa dell’Ovale Blu – ha avviato il programma Donation Match per affrontare l’emergenza coronavirus: un progetto che offre l’opportunità di sostenere – cliccando su www.globalgiving.org/ford-covid-response – organizzazioni e comunità no-profit in più di 20 Paesi.

Un’iniziativa che si aggiunge all’impegno degli ingegneri, dei ricercatori e dei fornitori Ford nella progettazione e nella produzione di mascherine, respiratori, ventilatori polmonari, attrezzature mediche indispensabili e forniture per gli operatori sanitari, i primi soccorritori e i pazienti che combattono contro il Covid-19.

Il risultato dello sforzo congiunto tra Ford Fund e Bill Ford (Executive Chairman di Ford Motor Company) sosterrà diverse associazioni. Tra le più importanti in Europa troviamo:

  • Mission Bambini (Italia): educazione dei bambini in quarantena, distribuzione di attrezzature informatiche come computer portatili, tablet e smartphone alle famiglie con maggiori difficoltà
  • Deutsches Rotes Kreuz (Germania): approvvigionamento di beni di prima necessità come cibo, prodotti per l’igiene personale e medicinali, servizi di acquisto, consegna e consulenza agli anziani e alle persone in quarantena
  • St Mungo’s (Regno Unito): alloggio, cibo e supporto medico per senzatetto
  • Asociatia Club Rotary Craiova Probitas (Romania): attrezzature protettive e kit di tamponi per gli operatori sanitari in prima linea nella regione dell’Oltenia
  • Asociacion Apadrina La Ciencia (Spagna): studio di cure e vaccini per il coronavirus

Ma non è tutto: Ford Fund sta anche lanciando un progetto di volontariato virtualeRead and Record” che coinvolge i dipendenti Ford nella lettura di libri, con l’obiettivo di creare una biblioteca online utilizzabile da 1,3 miliardi di bambini e ragazzi di tutto il mondo costretti a casa a causa del Covid-19.