News

FCA, le prossime novità del brand Fiat. Dove vanno 500, Panda e Tipo

di Alessandro Pasi -

I prossimi mesi si preannunciano ricchi di novità per il marchio Fiat di FCA. Ne abbiamo parlato con Luca Napolitano, capo dei brand italiani in EMEA. Ecco cosa ha raccontato a IconWheels

FCA chiude il difficile 2020 con due novità: la prima, la Panda Sport, per riacciuffare un pubblico più giovane nel quarantesimo della nascita della fortunata citycar. La seconda, in omaggio alla voglia di macchine rialzate tipo SUV ma che SUV non sono, con la Tipo Cross, auto di successo per l’ottimo rapporto quantità-prezzo e che si presenta ora con un look diciamo meno essenziale, meno da primo prezzo. Però FCA chiude l’anno anche in testa al campionato italiano, con Panda al primo posto, 500 terza e con cinque modelli nei primi dieci posti.  In particolare 500 e Panda hanno beccato un booster potente con le versioni elettrificate, mild hybrid. Ne abbiamo parlato con Luca Napolitano, capo dei brand italiani in EMEA.

IconWheels: vendite ibrido al raddoppio, nonostante la crisi indotta da Covid…

Napolitano: Ma sì, l’abbiamo imbroccata. Posso dire che a febbraio, quando abbiamo lanciato 500 e Panda ibride siamo partiti bene, con una tecnologia semplice ma efficace, costosa il giusto, com’è nella tradizione Fiat. E che permettono di entrare liberamente nelle ZTL, spesso senza nemmeno pagare, grazie al livello di emissioni di CO2 veramente contenuto.

IconWheels: quanto pesano le mild hybrid sulla gamma?

Napolitano: siamo sul 60%. Qualcuno ha scritto che causa Covid in tanti hanno scelto di acquistare una citycar piuttosto che rischiare la salute sugli autobus o sui mezzi pubblici in generale. In parte è vero. Tanto che quest’anno nonostante chiusure e stop alla produzione in Italia venderemo più di 100 mila Panda.

IconWheels: Covid in opposizione ma spinta degli ecoincentivi per due mesi. Ora sono esauriti. Ne chiedete il rifinanziamento anche voi?

Napolitano: certo che sì. Ma sempre legati alla rottamazione, così si svecchia il parco auto, si aiuta l’ambiente e anche la sicurezza di tutti. Perché le nuove macchine, con gli ausilii alla guida attuali, sono molto ma molto più sicure.

IconWheels: FCA ha sempre fatto belle serie speciali su 500 e Panda. Continuerete? E come?

Napolitano: con 500 abbiamo un planning molto razionale di serie speciali, tra tecnologia e design, fino a proporre modelli anche piuttosto costosi, come la 500 Riva. Per Panda le speciali sono state finora più legate alla funzionalità, tranne l’ultima, la Trussardi, che però è sulla base della quattro ruote motrici. Per Tipo vorremmo allargare il pubblico, anche qui intrigando con cose nuove, come la Cross, che vedrei bene anche per una donna.

IconWheels: quindi non ci sarà mai una Panda più grossa, come la 500 L

Napolitano: torneremo presto a parlarvi di Panda. E proprio con una versione specialissima. Molto di design, vedrete…

tag
fca Fiat