News

Esperienze culturali per i clienti BMW: si comincia dal Cenacolo Di Leonardo

di Alessandro Pasi -

L’impegno di BMW nei confronti della cultura data ormai cinquant’anni. Ora questo impegno si allarga, estendendosi anche ai possessori di BMW, ovvero per la fascia top, i clienti del BMW Excellence Club


L’impegno di BMW nei confronti della cultura data ormai cinquant’anni, con un impegno crescente e trasversale.  Giusto per citare, dal Guggenheim Museum alla Tate Modern, dal Centre Pompidou alla Neue Nationalgalerie, dall’Opera Staatsoper Unter den Linden alla La Scala di Milano al Teatro Bolshoi di Mosca. Da Art Basel a Frieze e alla Biennale di Kochi Muziris. Insomma investimenti importanti e in linea con l’approccio della Casa di Monaco di Baviera nei confronti della società e del tessuto urbano in cui opera.

Ora, l’impegno si allarga, estendendosi anche ai possessori di BMW, ovvero per la fascia top, i cliente del BMW Excellence Club, ai quali l’azienda offrirà un pacchetto di iniziative esclusive, di percorsi culturali dedicati e di altissimo livello.

Perché, come tengono a precisare dall’azienda premium, la libertà creativa incondizionata e le cooperazioni sostenibili e a lungo termine sono essenziali per dar vita a partnership durature nel campo culturale. L’esperienza condivisa, il contatto e la conoscenza permettono un’interazione che va al di là della semplice transazione monetaria che definisce una sponsorizzazione.

In Italia, la prima applicazione del programma Excellence Club è una visita privata e guidata al capolavoro di Leonardo da Vinci, il Cenacolo di Santa Maria alle Grazie a Milano.

Con una guida d’eccezione, Massimiliano Finazzer Flory, drammaturgo e autore che ha ideato un monologo per celebrare il genio leonardesco e condurre il visitatore a scoprire i messaggi nascosti e le linee interpretative che stanno dietro al Cenacolo (visibile sul sito e sul canale YouTube di BMW Italia).

Racconta Finazzer Flory: “Il Rinascimento ha avuto un faro della cultura; è Leonardo. Il movimento è causa di ogni vita, dunque lui è il primo eco-designer della storia. Ogni nostra convinzione comincia da sentimenti e quelli di Leonardo erano destinati all’ambiente […] Non c’è arte senza tecnica, non c’è tecnica senza scienza, non c’è scienza senza progetto, non c’è progetto senza disegno, non c’è disegno senza natura, non c’è natura senza bellezza. Che cos’è la sostenibilità? Una storia, una grande storia, la storia di una coppia: della natura e della cultura. Senza cultura e natura non abbiamo sostenibilità”.

E chiosa Massimiliano Di Silvestre, ad di BMW Italia: ““Attraverso questo programma, concepito per i nostri clienti Excellence Club, non è solo l’amore per l’arte e la cultura che vogliamo trasmettere ma anche l’importanza del legame tra brand e cliente, un rapporto dinamico che necessita di essere alimentato in maniera non convenzionale. Poter ammirare da vicino un capolavoro di fama mondiale come, in questo caso, il Cenacolo Vinciano, scoprendone i dettagli e i segreti, in un’atmosfera sospesa nel tempo come quella serale, rappresenta un’occasione irripetibile e un’esperienza sensoriale unica e indimenticabile”.

tag
BMW