News

Cupra Tavascan XE a Extreme E 2022: tutti i dettagli della SUV elettrica da corsa

di Marco Coletto -

Tutti i dettagli della Cupra Tavascan XE, la SUV elettrica da corsa schierata dal team Abt Cupra XE nel campionato Extreme E 2022

La Cupra Tavascan XE non è solo la SUV elettrica schierata dal team Abt Cupra XE nel campionato Extreme E 2022 ma può anche essere considerata la variante “racing” della Tavascan di serie, crossover spagnola a emissioni zero che arriverà sul mercato nel 2024.

Abbiamo avuto modo di vedere (e toccare con mano) la Cupra Tavascan XE in Sardegna durante la seconda tappa della serie rivolta alle off-road EV. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Cupra Tavascan XE: una base comune chiamata Odyssey 21

Nel campionato Extreme E si corre tutti con la stessa auto: la SUV elettrica francese Spark Odyssey 21. I team hanno la facoltà di modificare alcune parti della carrozzeria (prevalentemente realizzata in fibra di lino) ma hanno approfittato di questa possibilità solo due squadre: Abt Cupra XE e GMC Hummer EV.

title

Cupra Tavascan XE: dimensioni e peso

La Cupra Tavascan XE è lunga 4,40 metri (come una DS 4, per intenderci), larga 2,30 e alta 1,86. Il peso è di 1.780 kg (oltre 400 solo di batteria).

title

Cupra Tavascan XE: la tecnica

La Cupra Tavascan XE può vantare la trazione integrale e un differenziale meccanico ma la ripartizione della coppia viene gestita da due motori elettrici (uno davanti e uno dietro) in grado di generare una potenza massima – per non più di 4 secondi e per due volte nel corso della gara, una per pilota – di 544 CV. Bastano 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

La batteria da 54 kWh (40 utilizzabili) – sviluppata da Williams Advanced Engineering e posizionata dietro al cockpit – si ricarica in circa 45 minuti e consente di affrontare una gara di 20 km senza preoccuparsi di conservare energia.

Per quanto riguarda le altre particolarità segnaliamo l’assenza degli specchietti retrovisori (rimpiazzati da telecamere), gli pneumatici off-road Continental basati sulla gamma CrossContact e le nuove sospensioni Fox che hanno rimpiazzato le BOS utilizzate la scorsa stagione.