News

Crash test Euro NCAP settembre 2019: sette auto a 5 stelle

di Marco Coletto -

Nella sessione di settembre 2019 dei crash test Euro NCAP tutte e sette le auto analizzate hanno conquistato cinque stelle: Mercedes CLA ed EQC, BMW Z4, Skoda Kamiq, Audi A1, Ford Focus e Ssangyong Korando

Nella sessione di settembre 2019 dei crash test Euro NCAP tutte e sette le auto analizzate hanno conquistato cinque stelle: Mercedes CLA ed EQC, BMW Z4, Skoda Kamiq, Audi A1 Sportback, Ford Focus e Ssangyong Korando.

La vettura migliore testata questo mese è stata la Mercedes CLA: la compatta/coupé a quattro porte tedesca ha ottenuto la migliore valutazione in assoluto nella protezione dei bambini a bordo e degli utenti vulnerabili (pedoni e ciclisti) e ha mostrato qualche pecca solo nel sistema di mantenimento di corsia.

La BMW Z4 ha brillato nella protezione degli utenti vulnerabili e dei passeggeri e nei sistemi di sicurezza attiva (specialmente il cofano attivo in caso di investimento pedone) mentre si è registrata qualche defaillance nel riconoscimento del pedone di notte e nel mantenimento di corsia.

Nel caso della Skoda Kamiq sono stati usati i risultati della Scala (realizzata sullo stesso pianale) testata a inizio 2019 con alcune prove aggiuntive per verificare eventuali scostamenti a causa della differente altezza di guida. La piccola SUV ceca ha brillato nella protezione dei passeggeri e degli utenti vulnerabili e nelle prove di urto laterale. Migliorabile, invece, la frenata automatica.

La Mercedes EQC ha convinto nell’urto laterale contro la barriera e nei sistemi di assistenza alla guida mentre c’è stata qualche criticità di troppo nell’urto frontale pieno (protezione marginale del torace del passeggero posteriore), nello scontro laterale contro il palo (rottura della cerniera della porta posteriore) e nell’investimento del pedone (bassa protezione del bacino).

L’Audi A1 Sportback si è distinta per i sistemi di sicurezza attiva e nello scontro laterale contro la barriera mostrando però qualche problema nello scontro frontale pieno (scarsa protezione del torace del passeggero posteriore) e nell’investimento del pedone (scarsa protezione della testa nell’urto sui montanti e sulla base del parabrezza).

La Ford Focus – già testata lo scorso anno – ha migliorato le valutazioni nella prova del colpo di frusta grazie al design migliore dei sedili anteriori e dei poggiatesta. La compatta statunitense ha inoltre ottenuto il massimo punteggio nella protezione degli adulti e dei bambini nello scontro laterale contro la barriera e nell’investimento del pedone e se l’è cavata bene anche nella protezione delle gambe.

La Ssangyong Korando è stata eccellente nel funzionamento della frenata automatica di emergenza alle basse velocità mentre c’è stata qualche criticità di troppo nella prova del ciclista e dello scontro frontale perché il bacino del passeggero posteriore è scivolato sotto la cintura. Senza dimenticare la protezione del torace del conducente e del collo del passeggero posteriore migliorabili nello scontro laterale contro il palo a causa della geometria del sedile.