News

Crash test Euro NCAP dicembre 2021: sette auto a 5 stelle

di Marco Coletto -

Nella sessione di dicembre 2021 dei crash test Euro NCAP sette auto hanno conquistato cinque stelle: Nissan Qashqai, Mercedes EQS, due Genesis (G70 e GV70), BMW iX, Volkswagen Caddy e Skoda Fabia. Ma non è tutto: MG Marvel R e Fiat Nuova 500 hanno ottenuto quattro stelle mentre la Dacia Spring (una stella) e la Renault Zoe (zero stelle) hanno deluso

Nella sessione di dicembre 2021 – l’ultima dell’anno – dei crash test Euro NCAP sette auto hanno conquistato cinque stelle: Nissan Qashqai, Mercedes EQS, due Genesis (G70 e GV70), BMW iX, Volkswagen Caddy e Skoda Fabia.

Altri due modelli – MG Marvel R e Fiat Nuova 500 – si sono dovuti accontentare di quattro stelle mentre la Dacia Spring (una stella) e la Renault Zoe (zero stelle) hanno deluso.

La vettura migliore testata questo mese è stata la Nissan Qashqai: la terza generazione della SUV compatta giapponese ha ottenuto punteggi ottimi in tutte le prove brillando alla voce “sistemi di assistenza alla guida” (in modo particolare per quanto riguarda il mantenimento di corsia).

La Mercedes EQS se l’è cavata egregiamente nella protezione degli occupanti e nella dotazione di ADAS mentre le Genesis G70 e GV70 hanno conquistato il massimo dei voti nei test di urto laterale e nella protezione dei bambini a bordo. Senza dimenticare la ricca dotazione di assistenti alla guida che comprende, tra le altre cose, il monitoraggio dello stato psico-fisico del conducente.

La BMW iX ha superato agevolmente tutti i crash test Euro NCAP mostrando le cose migliori nelle prove di urto laterale e nella dotazione di ADAS (impreziosita dal monitoraggio dello stato psico-fisico del guidatore).

La Volkswagen Caddy – ottima nella dotazione di sistemi di assistenza alla guida – ha fatto registrare alcune criticità nella protezione del torace e del femore in caso di urto frontale mentre la Skoda Fabia (anche lei ricca di ADAS) ha ottenuto valutazioni non eccezionali nella protezione della testa dei bambini e nell’escursione del passeggero in caso di urto laterale.

Passiamo ai modelli con quattro stelle: la MG Marvel R ha ottenuto buoni risultati in tutte le prove ma ha deluso nella protezione del torace, del bacino e del collo e nel funzionamento della frenata automatica. La Fiat Nuova 500 ha mostrato alcune criticità che non le hanno permesso di ottenere il massimo dei voti.

La Dacia Spring ha ottenuto solo una stella nei crash test Euro NCAP di dicembre 2021: la citycar elettrica low-cost rumena, oltre ad avere una dotazione di ADAS limitata, ha protetto poco il torace, il cranio e il collo degli occupanti e dopo l’impatto è stato anche difficile aprire le portiere.

Ancora peggio è andata alla Renault Zoe: zero stelle, bassa valutazione della protezione degli adulti e dei bambini a bordo (in modo particolare femore, torace, collo e testa) e sistemi ADAS solo optional e oltretutto valutati non a norma dal protocollo Euro NCAP.