News

Crash test Euro NCAP dicembre 2019: otto auto a 5 stelle

di Marco Coletto -

Nella sessione di dicembre 2019 dei crash test Euro NCAP otto auto hanno conquistato cinque stelle: Subaru Forester, Tesla Model X, Ford Kuga, Skoda Octavia, Renault Captur, Ford Mondeo, Audi Q7 e Porsche Taycan. Quattro stelle per Peugeot 2008 (cinque con il safety pack), Volkswagen Sharan e Seat Alhambra e solo tre per la Jeep Renegade

Nella sessione di dicembre 2019 dei crash test Euro NCAP otto auto hanno conquistato cinque stelle: Subaru Forester, Tesla Model X, Ford Kuga, Skoda Octavia, Renault Captur, Ford Mondeo, Audi Q7 e Porsche Taycan. Quattro stelle per Peugeot 2008 (cinque con il safety pack), Volkswagen Sharan e Seat Alhambra e solo tre stelle per la Jeep Renegade.

La vettura migliore testata questo mese è stata la Subaru Forester: la quinta generazione della SUV media giapponese ha ottenuto voti molto alti nella protezione dei bambini a bordo e nelle prove di urto laterale mentre non se l’è cavata molto bene nel test del ciclista e nella protezione del torace del passeggero posteriore nello scontro frontale pieno.

La Tesla Model X ha invece brillato nelle prove di urto laterale e in quelle del ciclista (con la frenata automatica che ha evitato la collisione in tutti i test previsti) mostrando qualche criticità nella protezione del collo del bambino di 10 anni in caso di urto frontale e in quella relativa al bacino del pedone.

La Ford Kuga ha realizzato ottime performance nella frenata automatica (con qualche défaillance nella protezione del torace e della tibia del conducente in caso di scontro frontale) mentre la Skoda Octavia ha conquistato il massimo punteggio nello scontro contro la barriera laterale e ha portato a casa una buona prestazione nella frenata automatica (qualche debolezza, invece, nella protezione del torace del passeggero posteriore, del collo del bambino nell’urto frontale e del torace del conducente nello scontro contro il palo).

Punteggio pieno nello scontro laterale contro la barriera per la Renault Captur (caratterizzata da una protezione insufficiente del bacino del pedone) ed eccellente protezione dei passeggeri per la Ford Mondeo (non altrettanto brillante, però, nella protezione del bacino del pedone in caso di investimento).

L’Audi Q7 si è distinta per il massimo punteggio nelle prove di urto laterale e nella protezione dei bambini a bordo mentre non ha convinto del tutto la salvaguardia del torace degli occupanti negli urti frontali. La Porsche Taycan ha invece brillato nella frenata automatica per il riconoscimento dei ciclisti ma ha mostrato una protezione marginale del torace del passeggero posteriore nello scontro frontale pieno e del collo dei passeggeri.

La Peugeot 2008 ha conquistato quattro stelle nei crash test Euro NCAP con piccole criticità (protezione marginale del collo e del torace del guidatore nello scontro frontale pieno) e cinque stelle se dotata del safety pack dotato di frenata automatica in grado di riconoscere anche i ciclisti.

Anche le gemelle Volkswagen Sharan e Seat Alhambra si sono dovute accontentare delle quattro stelle a causa del distacco della portiera posteriore nell’urto contro il palo e della scarsa protezione del torace del passeggero posteriore per via dell’eccessiva forza esercitata dalla cintura di sicurezza.

Ultima, con sole tre stelle ottenute nei crash test Euro NCAP, la Jeep Renegade: frenata automatica non considerata in quanto disponibile solo su alcune versioni, massimo punteggio nella prova di urto laterale ma qualche problema di troppo nella protezione del torace e del collo dei passeggeri posteriori.