News

Bugatti oltre le 300 mph: la Chiron del record

La nuova hypercar francese ferma la lancetta sui 390 km/h ed è la nuova regina della velocità

Una Bugatti Chiron molto simile al modello di produzione è riuscita a superare il muro delle 300 miglia all’ora. L’hypercar francese ha stabilito il nuovo record di velocità assoluto per un’auto di serie, fermando la lancetta del tachimetro sulle 304,8 miglia orarie, ossia 490,5 km/h. Il nuovo primato è stato certificato dal TUV, l’organismo di ispezione tedesco.

Non sono ancora i 500 km/h che Bugatti ha tutta l’intenzione di sfondare – per la prima volta nella storia – ma è uno step importante verso questo traguardo. Per altro inseguito anche da Hennessey e Koenigsegg. L’auto più veloce al mondo fa un po’ gola a tutti.

Ad ogni modo Stephan Winkelmann, presidente di Bugatti si è dimostrato euforico dopo il risultato della sua super car sul circuito di Ehra-Lessien, in Germania, con al volante il pilota britannico Andy Wallace, noto per aver vinto la 24 Ore di Le Mans nel 1988 oltre alle sue tre vittorie alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring. A 58 anni ha ancora il piede di piombo…

“Che gran record! Siamo felici di essere il primo costruttore a superare le 300 miglia orarie. È qualcosa che rimarrà scritto negli annali della storia, per sempre. Devo ringraziare tutto il team per questo successo fuori dal comune”.

A onor di cronaca, la Bugatti Chiron del record deve confessare alcune modifiche rispetto a quella di serie. Un gruppo di ingegneri ha infatti lavorato durante sei mesi al progetto. La calandra leggermente modificata, le enormi prese d’aria sul paraurti anteriore, una carrozzeria con un balzo posteriore leggermente allungato – per migliorare il coefficiente aerodinamico – passaruota modificati e terminali di scarico ottimizzati sempre dal punto di vista dell’aerodinamica sono gli elementi nuovi visibili, insieme alle sospensioni ribassate e ai due spoiler anteriore e posteriore. Dentro all’abitacolo, poi, mancavano tutti gli elementi di lusso superflui per il record.

Il motore dell’impresa è invece il noto W16 da 8 litri nella versione Torth da 1.578 CV di potenza.