News

Bosch all’IAA 2021 di Monaco di Baviera

di Marco Coletto -

Bosch porterà al Salone IAA 2021 di Monaco di Baviera numerose innovazioni per la mobilità personalizzata, autonoma, connessa ed elettrica


Bosch porterà al Salone IAA 2021 di Monaco di Baviera, in programma dal 7 al 12 settembre, numerose proposte per la mobilità personalizzata, autonoma, connessa ed elettrica.

L’azienda tedesca – leader nel campo delle forniture automotive – in passato ha contribuito in modo rilevante all’evoluzione dell’auto attraverso innovazioni come la gestione elettronica del motore, il controllo elettronico di stabilità ESP e la tecnologia common-rail per i motori diesel e oggi – attraverso il settore di business Mobility Solutions (il più importante del gruppo in quanto incide per il 59% sui ricavi totali della società) – persegue la visione della mobilità del futuro operando a livello mondiale nelle seguenti aree: sistemi di iniezione per motori a combustione interna, mobilità e soluzioni alternative legate alla propulsione elettrica, sistemi di assistenza alla guida e sicurezza, guida autonoma, tecnologie per l’informazione e comunicazione fra veicoli e fra veicoli e infrastrutture, concept e servizi per l’aftermarket.

Di seguito troverete tutte le novità portate all’IAA 2021 di Monaco di Baviera da Bosch (presente nel padiglione B3 presso lo stand C30, nell’area biciclette nel parcheggio coperto di Messe West e in centro città a Königsplatz e Odeonsplatz: scopriamole insieme.

Bosch all’IAA 2021: il cavo di ricarica

La novità più importante svelata da Bosch all’IAA 2021 di Monaco di Baviera è un innovativo cavo di ricarica privo di scatola di controllo pesante solo 3 kg (il 40% in meno rispetto ai cavi tradizionali). Una soluzione intelligente fornita di adattatori per prese di tipo 2 e spine domestiche che non richiede più un secondo cavo di ricarica.

Il nuovo cavo Bosch trifase consente la modalità 2 e la modalità 3 di ricarica CA fino a 22 kW e sarà commercializzato a partire dalla metà del 2022.

Bosch all’IAA 2021: la show car

Bosch approfitterà dell’IAA 2021 per svelare al mondo un prototipo che racchiude tutta la tecnologia dell’azienda teutonica: un mezzo elettrico, connesso con gli altri utenti della strada e con l’ambiente circostante, sempre più autonomo nella guida e in grado di fornire servizi personalizzati alle persone a bordo.

Bosch all’IAA 2021: il parcheggio senza guidatore

Bosch svelerà all’IAA 2021 insieme a nove partner di progetto i parcheggi del futuro con una dimostrazione dal vivo. Con l’Automated valet parking sviluppato in collaborazione con Mercedes (sistema che abbiamo già avuto modo di vedere lo scorso anno durante la prova della nuova classe S) tramite l’utilizzo di uno smartphone la vettura procede automaticamente al parcheggio assegnato senza bisogno della supervisione del guidatore.

I sensori installati nel garage monitorano il corridoio di marcia e l’area circostante guidando il veicolo mentre la tecnologia presente a bordo del mezzo converte i comandi dell’infrastruttura in manovre di guida sicure.

Bosch all’IAA 2021: le bici

Bosch porterà all’IAA 2021 di Monaco di Baviera nuove soluzioni per le biciclette a pedalata assistita connesse e i visitatori potranno testarle dal vivo.

Bosch all’IAA 2021: alimentazione elettrica

Bosch può vantare una gamma di elementi costitutivi per rendere elettriche le auto: uno di questi è l’eAxle, che combina elettronica di potenza, motore elettrico e trasmissione in una sola unità.

Ma non è tutto: grazie all’interazione ottimizzata dei sistemi di propulsione, dei sistemi sterzanti, dei freni e del controllo del veicolo nell’Advanced Driving Module l’azienda tedesca aiuta le Case automobilistiche a portare i veicoli elettrici sul mercato più velocemente rispetto a prima.

Bosch utilizza inoltre la gestione termica per estendere l’autonomia delle vetture elettriche e ibride e offre trasmissioni e centraline elettroniche per i veicoli elettrici a due ruote.

Bosch all’IAA 2021: i sistemi fuel-cell

Bosch sviluppa tra le altre cose tutti i componenti chiave dei sistemi fuel-cell (celle a combustibile alimentate a idrogeno) e collabora con la società svedese Powercell per la produzione di pile che convertono idrogeno e ossigeno presenti nell’aria in energia elettrica. La produzione su larga scala delle pile inizierà il prossimo anno mentre per il lancio del sistema completo Fuel Cell Power Module bisognerà aspettare il 2023.

Bosch all’IAA 2021: servizi per l’elettromobilità

Grazie alla soluzione Bosch Battery in the cloud è possibile prolungare la vita utile delle batterie nelle auto elettriche. Le funzioni smart del software nel cloud analizzano continuamente lo stato degli accumulatori e agiscono di conseguenza per prevenire o rallentare l’invecchiamento delle celle. La società teutonica ha inoltre realizzato servizi di ricarica come Convenience Charging che sollevano i guidatori dall’onere di trovare stazioni di ricarica pubbliche presso le quali ricaricare e pagare.

Bosch all’IAA 2021: i simulatori a Königsplatz

Nella zona all’aperto di Königsplatz dell’IAA 2021 di Monaco di Baviera Bosch ha installato due simulatori di guida rivolti a chi vuole provare l’esperienza di partecipare a una competizione virtuale.

Bosch all’IAA 2021: ricarica domestica

Il gestore di energia intelligente Bosch consente di ridurre le emissioni di CO2 delle abitazioni e risparmiare sui costi energetici. Fungendo da interfaccia tra una pompa di calore Bosch e un sistema fotovoltaico, ottimizza l’utilizzo dell’energia generata con i pannelli solari domestici e la distribuisce in maniera intelligente in tutto l’edificio. In futuro sarà possibile integrare anche le auto elettriche in questo sistema e si potranno quindi utilizzare le wallbox per ricaricare i veicoli sfruttando il più possibile l’energia generata a livello domestico.

Bosch all’IAA 2021: la guida autonoma

La telecamera multifunzione di Bosch – elemento chiave della guida assistita e sempre più autonoma – combina algoritmi tradizionali di elaborazione delle immagini con metodi di intelligenza artificiale. Oltre alla telecamera e ai sensori radar e a ultrasuoni l’azienda tedesca sta sviluppando anche un Lidar a lungo raggio.

Senza dimenticare i servizi di previsione delle condizioni stradali che allertano il guidatore in presenza di potenziali pericoli molto prima che possano verificarsi situazioni rischiose.

Bosch all’IAA 2021: tecnologia di localizzazione

Il VMPS (sensore di movimento e posizione del veicolo) utilizza segnali di navigazione satellitare per identificare la posizione esatta, integrati dai dati provenienti da un servizio di correzione e dalle informazioni dei sensori dell’angolo di sterzata e della velocità delle ruote. Bosch sta anche sviluppando un servizio di mappatura stradale basato su cloud che utilizza dati di sensori radar e video e dati di movimento del veicolo per creare livelli aggiuntivi per mappe ad alta risoluzione.

Bosch all’IAA 2021: sistemi di frenata e sterzo

Lo sterzo elettrico di Bosch nell’improbabile caso di un malfunzionamento è comunque in grado di conservare il 50% della propria funzionalità. L’architettura ridondante si trova anche nei sistemi frenanti: se l’iBooster (il servofreno elettromeccanico) o il controllo elettronico di stabilità ESP dovessero non funzionare, l’altro componente può frenare il veicolo. Una seconda unità frenante funge da backup per il sistema di frenata integrato che combina tecnologia dei freni e funzionalità ESP.

Bosch all’IAA 2021: la smart home

Grazie al sistema di infotainment MBUX di Mercedes è possibile controllare le applicazioni Smart Home di Bosch (tapparelle, termostati, interruttori della luce, adattatori smart, rilevatori di movimento e dei contatti per porte e finestre) tramite comando vocale.

Bosch all’IAA 2021: l’Help Connect

Il sistema di chiamata d’emergenza Help Connect per motocicli e altri veicoli connesso digitalmente comprende un algoritmo intelligente in grado di rilevare gli incidenti. Un’app per smartphone trasmette le informazioni sul luogo del sinistro e sul motociclista a un centro di assistenza che attiva i servizi di emergenza. Se sul motociclo non è installato alcun sistema di rilevamento degli incidenti i dati del sensore dello smartphone possono essere utilizzati per avviare la risposta di emergenza.

Bosch all’IAA 2021: il monitoraggio interno

Bosch ha sviluppato un sistema composto da telecamere e IA che rileva la sonnolenza e la distrazione del guidatore oppure se le persone a bordo sono sedute in una posizione non sicura.

Non finisce qui: il sistema è infatti anche in grado di allertare i guidatori disattenti e di consigliare loro di fare una pausa se sono stanchi e può anche ridurre la velocità del veicolo a seconda delle scelte della Casa automobilistica e dei requisiti legali. Il sistema aumenta inoltre la comodità regolando automaticamente il sedile, gli specchietti e l’altezza del volante in base alle preferenze personali.

Bosch all’IAA 2021: il wrong-way driver warning

Il sistema wrong-way driver warning di Bosch, basato su cloud, non si limita ad avvertire il guidatore che procede nel senso di marcia sbagliato ma segnala il problema anche agli altri utenti della strada che si trovano nell’area di pericolo. Un angelo custode digitale utilizzato per la prima volta nel 2021 da Skoda.

Bosch all’IAA 2021: keyless

Grazie al sistema Perfectly Keyless i sensori installati nell’automobile riconoscono lo smartphone del proprietario con la precisione di un’impronta digitale e aprono il veicolo solo in caso di esatta corrispondenza. Non mancano altri vantaggi: la possibilità di parcheggiare il mezzo negli spazi stretti tramite comando a distanza, di aprire il bagagliaio da remoto per far lasciare un pacco o di accendere i fari per individuare la propria auto nei parcheggi grandi.