News

Audi A3, un punto di riferimento delle C premium

di Marco Coletto -

Guida completa all’Audi A3, la prima segmento C “premium” della storia e ancora oggi punto di riferimento della categoria. Tutto sulla quarta generazione della compatta tedesca, disponibile nelle varianti Sportback e Sedan.

L’Audi A3 è arrivata alla quarta generazione: la compatta tedesca è stata (quasi un quarto di secolo fa) la prima segmento C “premium” della storia e resta ancora oggi il punto di riferimento della categoria.

In questa guida troverete tutto quello che c’è da sapere sulla nuova Audi A3, disponibile in due varianti di carrozzeria (Sportback a cinque porte e Sedan con la coda).

Audi A3: i motori

I motori dell’Audi A3 sono per il momento cinque:

  • un 1.0 turbo tre cilindri benzina TFSI da 110 CV
  • un 1.5 turbo benzina TFSI da 150 CV
  • un 1.5 turbo mild hybrid benzina TFSI da 150 CV
  • un 2.0 turbodiesel TDI da 116 CV
  • un 2.0 turbodiesel TDI da 150 CV

Nei prossimi mesi debutteranno varianti ibride plug-in e a metano (g-tron).

title

Audi A3: piacere di guida

L’Audi A3 è una compatta rivolta a chi cerca il massimo piacere di guida: retrotreno multilink con molle e ammortizzatori non coassiali per tutte le versioni con almeno 150 CV, assetto sportivo di serie per chi opta per la variante S line edition (riduzione dell’altezza da terra di 1,5 cm e taratura più rigida di molle e ammortizzatori) e – tra gli optional – gli ammortizzatori adattivi a controllo elettronico.

title

Audi A3: sicurezza

La nuova Audi A3 è ricca di ADAS (dispositivi di assistenza alla guida): la dotazione di sicurezza della compatta “premium” dei quattro anelli comprende – tra le altre cose – l’Audi pre sense front (che previene gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti), l’assistenza al mantenimento di corsia a partire da 65 km/h e il collision avoid assist (che assiste il pilota mediante una frenata mirata applicando al tempo stesso una ridotta coppia sterzante).

Tecnologia utile che funziona grazie a una fitta rete di sistemi di monitoraggio: le versioni più costose della “segmento C” di Ingolstadt montano ad esempio cinque telecamere (una frontale e quattro perimetrali), dodici sensori a ultrasuoni e tre radar (uno a medio raggio anteriore e due posteriori).

Tra gli optional spiccano altre “chicche” come l’assistenza al cambio di corsia, l’avviso di uscita, l’assistente al traffico trasversale posteriore, l’assistente al parcheggio, il sistema di ausilio al parcheggio plus e l’adaptive cruise assist. Un sistema, quest’ultimo, che mantiene il veicolo all’interno della corsia fino a 210 km/h e che – in abbinamento al predictive efficiency assistant – frena e accelera la vettura anche senza un’auto antistante in caso di segnalazioni provenienti dal sistema Car-to-X, dal navigatore e dai segnali stradali.

title

Audi A3: gli interni

Dentro l’Audi A3 troviamo un’atmosfera dark e un nuovo selettore del cambio automatico. La plancia – maggiormente sviluppata in larghezza rispetto a prima grazie all’abbondanza di linee orizzontali e a bocchette d’aerazione che proseguono la palpebra della strumentazione – è ricca di digitalizzazione: comandi touch anche per la regolazione del volume e – tra gli optional – lo scenografico Audi virtual cockpit plus da 12,3”.

title

Audi A3: la tecnologia

Il motto AudiVorsprung durch Technik” (“All’avanguardia della tecnica”) rappresenta bene i contenuti offerti dalla nuova A3. La quarta generazione della “segmento C” teutonica offre ad esempio fari anteriori LED su tutta la gamma e prevede tra gli optional i proiettori a LED Audi Matrix che integrano per la prima volta le luci diurne a elevata digitalizzazione: un’innovativa matrice luminosa composta da 15 diodi in formato 5 x 3 che consente di generare un motivo specifico in funzione delle versioni.

Da non sottovalutare, inoltre, il sistema di navigazione intelligente in grado di seguire una strategia di autoapprendimento, l’assistente vocale Amazon Alexa integrato nel sistema di comando MMI e i servizi Car-to-X che sfruttano l’intelligenza collettiva della flotta Audi per condividere avvisi di pericolo o informazioni sui parcheggi liberi disponibili.

title

Audi A3 Sportback: il design esterno

Il design della nuova Audi A3 Sportback – focalizzato sulla sportività – è caratterizzato da fiancate completamente svasate dall’andamento concavo e da montanti posteriori inclinati che enfatizzano la dinamicità. Il tutto impreziosito da una voluminosa calandra single frame esagonale con griglia a nido d’ape, da ampie prese d’aria e da cerchi in lega da 16” a 19”.

title

Audi A3 Sportback: le dimensioni

4,34 metri di lunghezza, 1,82 metri di altezza, 1,43 metri di altezza e un passo di 2,64 metri: sono queste le dimensioni esterne della nuova Audi A3 Sportback.

Il bagagliaio ha una capienza di 380 litri che diventano 1.200 quando si abbattono i sedili posteriori e offre – tra le altre cose – un piano di carico regolabile su diversi livelli di altezza.

title

Audi A3 Sedan: il design esterno

L’Audi A3 Sedan – variante con la coda della A3 Sportback caratterizzata da un’aerodinamica ancora più curata (Cx di 0,25) – si distingue dalla “cugina” a cinque porte per la linea di spalla che prosegue in modo rettilineo sino all’estremità del paraurti e per il profilo del tetto che dirada verso la coda sin dai montanti centrali come una coupé.

title

Audi A3 Sedan: le dimensioni

La seconda serie dell’Audi A3 Sedan è lunga 4,50 metri, larga 1,82 metri e alta 1,43 metri. Il passo è di 2,64 metri mentre il bagagliaio ha una capienza di 425 litri.


Contenuto editoriale sviluppato in partnership con Audi