Business

Ford Transit Courier: restyling di sostanza

Poche modifiche estetiche (un po’ di più quelle tecniche) per il Ford Transit Courier restyling, il più piccolo furgone della Casa statunitense

Anche il Ford Transit Courier – come il fratello maggiore Transit Connect – ha beneficiato di un restyling: poche modifiche estetiche (un po’ di più quelle tecniche) per il furgone più piccolo della Casa statunitense, un veicolo commerciale – realizzato sullo stesso pianale della piccola Fiesta e della monovolume B-Max – che debutterà nella primavera del 2018 (prime consegne previste in estate).

Ford Transit Courier restyling: (quasi) come prima

Esteticamente il Ford Transit Courier restyling è molto simile alla variante pre-restyling: il frontale – caratterizzato dal sistema Active Grille Shutter (presente solo sulle diesel) che chiude la griglia anteriore migliorando l’aerodinamica quando non c’è bisogno di raffreddare troppo il motore – è stato lievemente modificato mentre nell’abitacolo troviamo (tra gli optional) un touchscreen da 6” e il sistema di infotainment SYNC 3.

Ford Transit Courier restyling: il cambio a sei marce

La gamma motori (tutti turbo) del Ford Transit Courier restyling è sempre composta da un 1.0 EcoBoost a benzina e da un 1.5 diesel TDCi. Il cambio è invece tutto nuovo: un sei marce che rimpiazza la precedente trasmissione a cinque rapporti garantendo miglioramenti alle voci “comfort” e “consumi”.