Anteprime

Volvo XC40: la versione elettrica entro fine anno

Arriverà sui mercati nella prima parte del 2020. Poi anche due versioni ibride plug-in

È già da qualche tempo che la futura versione elettrica della Volvo XC40 non è più un mistero. La Casa svedese si trova nel bel mezzo di una autentica offensiva elettrica che passa dal lancio di veicoli elettrificati con sistemi semi-ibridi (Mild Hybrid) fino alle popolari versioni ibride plug-in (Twin Engine), senza perdere di vista l’elettrificazione totale.

Il lancio della nuova Volvo XC40 elettrica è fissato per quest’anno. Il debutto della versione a zero emissioni della compatta a ruote alte avverrà a fine 2019, con lo sbarco sui mercati in programma per la prima parte del 2020. La XC40 elettrica sarà la prima di una nuova famiglia di auto elettriche in fase di sviluppo presso gli stabilimenti Volvo.

 

L’elettrificazione totale della XC40, il SUV entry level della gamma Volvo, rappresenta un passo cruciale che servirà al marchio scandinavo a raggiungere i suoi obiettivi per il 2025. Tra questi il raggiungimento della quota del 50% di elettriche vendute. Proporre un SUV compatto elettrico permetterà a Volvo di posizionarsi in un segmento che ogni anno muove un’mportantissima quantità di immatricolazioni, specialmente in Europa.

La versione EV della XC40 sarà la prima proposta eco-sostenibile per la gamma della crossover di segmento C, alla quale, in seguito, si aggiungeranno delle versioni ibride plug-in, la T5 Twin Engine e la T4 Twin Engine. La stessa piattaforma CMA della XC40 è usata anche dalla Polestar 2, il secondo modello del neonato marchio svedese, che arriverà sul mercato nel 2020.

Salone di Ginevra 2019

Polestar 2: il primo teaser

L'elettrica svedese dovrebbe debuttare a marzo al Salone di Ginevra 2019