Anteprime

Volkswagen svela le Golf sportive: GTI, GTD e GTE

Debutteranno la prossima settimana al Salone di Ginevra 2020

Alla vigilia del Salone di Ginevra 2020, che aprirà i battenti la prossima settimana (dal 3 al 15 marzo, Volkswagen ha svelato le tre versioni sportive dell’ottavagenerazione Golf. La GGTI a benzina, la GTD a gasolio e la GTE ibrida plug-in.

Tutte sono caratterizzate da elementi estetici che le distinguono dalle altre Golf convenzionali. Prima di tutto spiccano le varie sigle GTI, GTD e GTE sui rispettivi modelli, tutti invece accomunati dalla doppia griglia frontale con i fari fendinebbia a X integrati nella parte inferiore. Il posteriore è dominato dal pronunciato spoiler sul tetto e i cerchi proposti variano in dimensioni da 17 a 19 pollici. La Golf GTE ha i terminali dis carico nascosti e la griglia frontale retroilluminata in blu, come altri dettagli della sua carrozzeria e degli interni.

Volkswagen Golf GTI

Il motore della Volkswagen Golf GTI è il benzina TSI da 2.0 litri e quattro cilindri che sviluppa una potenza massima di 245 CV e 370 Nm di coppia. Di serie questo propulsore è abbinato al cambio manuale a sei marce o, in optional, al collaudassimo DSG a doppia frizione e sette rapporti.

Volkswagen Golf GTD

La nuova Volkswagen Golf GTD è equipaggiata con il motore diesel 2.0 TDI da 200 CV di potenza e 400 Nm di coppia massima, abbinato esclusivamente al cambio sequenziale a doppia frizione DSG a sette rapporti e dotato di due catalizzatori SCR a doppia iniezione di AdBlue.

Volkswagen Golf GTE


Sotto il cofano della nuova Golf GTE trova posto il 1.4 TSI da 150 CV abbinato a un piccolo motore elettrico da 85 kW (116 CV), per una potenza complessiva di 245 CV e 400 Nm di coppia. La trasmissione è affidata al cambio automatico DSG a sei marce, con una nuova batteria agli ioni di litio da 13 kWh. Questa permette alla Volkswagen Golf GTE di percorrere fino a 60 km in modalità elettrica al 100%, con una velocità massima di 130 km/h.