Anteprime

Pininfarina porta a Shanghai due nuovi progetti

Una concept sportiva e lussuosa e una vettura alimentata a idrogeno sono le "ambasciatrici" del brand italiano in Cina

Il marchio Pininfarina conferma il suo impegno in Cina presentando a Shanghai due nuovi progetti, entrambi emblema della perfetta combinazione del miglior design italiano con una tecnologia ecologica. Dalla collaborazione con Karma Automotive nasce la nuovissima Karma Pininfarina GT, mentre Grove Hydrogen Automotive Company Limited svela una nuova concept car creata dal team cinese di Pininfarina Shanghai.

In Cina la competenza e lo stile italiano

“Portiamo in Cina – dichiara l’AD Silvio Pietro Angori – la nostra nota competenza nella progettazione di capolavori su quattro ruote, sia per brand rinomati che per nuovi costruttori che hanno bisogno del nostro supporto per definire l’identità del loro marchio e il proprio linguaggio di design. Il nostro tocco italiano nello stile si unisce alla speciale attenzione che rivolgiamo alla mobilità sostenibile e alla tecnologia all’avanguardia. Ciò che presentiamo a Shanghai non solo conferma che innoviamo nel presente, ma che forniamo anche soluzioni per un domani migliore”.

Karma Pininfarina GT

Il primo modello nasce, come anticipato, in collaborazione con Karma Automotive, casa automobilistica con sede nel sud della California produttrice di veicoli elettrici di lusso. Il risultato è la Karma Pininfarina GT, una vera “Gran Turismo” di lusso a due porte, caratterizzata da un design ricercatissimo e da interni super-lussuosi. In caso di interesse da parte di un certo numero di appassionati, Karma Automotive ne prevedrà la produzione in serie limitata.

Auto a idrogeno

L’altro modello nasce in collaborazione con Grove Hydrogen Automotive Company Limited, giovane e intraprendente azienda di celle a combustibile a idrogeno. La tecnologia delle celle a combustibile sta prendendo rapidamente piede grazie a molte aziende, inclusa la società madre di Grove (IGE), che fanno da pioniere. Combinando questa tecnologia con quella composita e della fibra di carbonio, Grove può sfruttare al massimo il vantaggio di avere l’idrogeno, un vettore di energia più leggero dell’aria (ossigeno) in un’auto poco pesante.