Anteprime

Opel Insignia GSi 2020

L'ammiraglia sportiva di Rüsselsheim perde 30 CV ma diventa più efficiente

La Opel Insignia GSi ritorna con la nuova gamma Insignia 2020 ed evolve con novità meccaniche, tecniche ed estetiche.

Il suo design è più aggressivo, con il pannello frontale caratterizzato da prese d’aria verticali in grado di raffreddare il nuovo motore turbo benzina da 2,0 litri con 230 cavalli e 350 Nm di coppia. Questa unità, ancora di provenienza GM, è accoppiata alla nuova trasmissione automatica a nove rapporti con paddlles al volante (sempre dell’ex proprietario statunitense del marchio).

Sospensioni FlexRide

Gli ingegneri hanno inserito anche un booster elettroidraulico e il nuovo sistema di sospensioni meccatroniche FlexRide che adatta gli ammortizzatori e sterza in poche frazioni di secondo. Questo sistema, che interviene anche sulle regolazioni del cambio e dekll’erogazione del motore, consente di impostare 4 modalità di guida: Standard”, “Tour”, “Sport” e – esclusivamente sulla GSi – “Competizione”. 

Trazione integrale con torque vectoring

Senza contare la trazione integrale Twinster con torque vectoring. I consumi, secondo il vecchio ciclo NEDC si attesterebbero sui 6,9 l / 100 km nei percorsi misti con 161 g / km di CO2. Dato che secondo l’omologazione WLTP  salirebbero a 8 litri / 100 km e 198-193 g/km di CO2. L’impianto frenante è firmato Brembo, con pinze a quattro pistoncini e lo sterzo, secondo Opel, sarebbe stato reso più comunicativo per un feeling di guida migliorato.