Anteprime

Nuova Skoda Octavia: le foto e le info della quarta generazione

La berlina compatta ceca arriva con un nuovo look, più tecnologia, più spazio a bordo e ora è anche ibrida plug-in

A gennaio del 1959 Skoda iniziò a produrre la Octavia presso gli stabilimenti industriali di Mladá Boleslav. Quel modello aveva ben poco a che vedere con la berlina che conosciamo oggi. Si trattava infatti di una tre volumi compatta a due porte con trazione posteriore e che fu declinata anche in una versione familiare, denominata Kombi. Mentre la prima uscì di produzione nel 1964, la seconda abbandonò la catena di montaggio nel 1971. Dopo che il gruppo Volkswagen acquisisse la marca ceca nel 1991, Skoda lanciò sul mercato la versione moderna della Octavia a metà degli Anni ’90. E ora, in occasione del 60esimo anniversario del modello originale, il brand boemo presenta la quarta generazione della gamma, che è diventata la Skoda più venduta, con 6,5 milioni di unità prodotte. 

Stesso pianale ma più spaziosa

La nuova generazione dovrà mantenere alta la bandiera del marchio ceco, nonché il volume di vendite della versione precedente, puntando come sempre sulle sue caratteristiche principali: funzionalità e versatilità. Uno dei punti forti della Octavia è sempre stato il volume del bagagliaio, che su questa nuova generazione guadagna ancora più spazio. Rispetto alla generazione precedente, la versione berlina della nuova Skoda Octavia si allunga di 19 mm, fino a raggiungere i 4,69 metri di lunghezza e aumenta la capacità di carico del portabagagli di 10 litri, fino a 600 litri totali. La versione con carrozzeria familiare (Combi) cresce di 22 mm in lunghezza e aggiunge 30 litri al bagagliaio (640 litri). Entrambe le varianti saranno invece 15 mm più larghe. Questo incremento delle proporzioni si traduce ovviamente in un’abitabilità migliorata con più spazio anche dentro all’abitacolo.

Abitacolo riprogettato

Tra le novità di bordo ci sarà il nuovo quadro strumenti digitalizzato, la plancia sfoggia un design molto più pulito e integra una striscia luminosa che si prolunga fino ai pannelli delle portiere con diverse tonalità di colori. Il volante multifunzione, ora a due razze, è più ergonomico e permette di controllare i comandi del computer di bordo in maniere più intuitiva e pratica. Sulla nuova Octavia Skoda offrirà 4 sistemi di infotainment diversi, con schermi che variano da 8,25 fino a 10 pollici e sugli allestimenti più ricchi potranno essere gestiti attraverso l’assistente virtuale Laura. Tra gli optional a disposizione si potrà richiedere anche l’head-up display, i sedili con funzione di massaggio, il climatizzatore a tre zone e i finestrini speciali che migliorano l’isolamento acustico all’interno dell’abitacolo.

Più sicura

La nuova Skoda Octavia migliora molto anche sotto al profilo della sicurezza con tutta una serie di nuovi sistemi di assistenza alla guida, tra cui il Travel Assist, che combina ilc Cruise control predittivo con il riconoscimento della segnaletica stradale, l’allerta di cambio involontario della corsia e la frenata d’emergenza. Inoltre, per la sicurezza passiva dei passeggeri ci sono 9 airbag di bordo.

Motori, ora anche ibrida plug-in

L’offerta meccanica della nuova Skoda Octavia, basata sulla piattaforma MQB di Volkswagen, include motorizzazioni diesel, benzina, a gas naturale compresso e, per la prima volta, un’alternativa ibrida plug-in. Tutte le versioni, con potenze comprese tra i 110 e i 204 CV, sono ora più efficienti, con la variante a gasolio che ora emette l’80% in meno di NOx. Le opzioni a benzina disponibili sono tre: il 1.0 TSI da 110 CV, il 1.5 TSI da 150 CV e il 2.0 TSI da 190 CV. I primi due possono essere abbinati al cambio manuale a 6 marce o a un DSG a 7 rapporti, mentre le due varianti più potenti potranno avere anche la trazione integrale.

La Octavia G-TEC, spinta dal 1.5 TSI da 130 CV, dispone di un deposito di gas da 17,7 kg che le garantisce un’autonomia di 523 km con questo combustibile. La variante ibrida plug-in iV combina invece le performance di un motore a benzina 1.4 TSI e di un’unità elettrica, offrendo un totale di 204 CV. Questa versione può percorrere fino a 55 km in modalità EV.

Il controllo dinamico del telaio, disponibile in optional, offre diverse modalità di guida e permette di modificare diversi parametri come le sospensioni e lo sterzo. In questo modo il guidatore può scegliere il comportamento dell’auto adattandolo del sue preferenze e alle condizioni di guida.

  

Accessori

Skoda presenta l'assitente vocale Laura

Disponibile già da ora sulle nuove Kamiq e Scala