Anteprime

Mini Petrolhead Edition: una John Cooper Works da 50.000 euro

Sei esemplari numerati per questa versione speciale della piccola britannica che strizza l'occhio al mondo del motorsport

La Mini John Cooper Works Petrolhead Edition è una versione speciale della piccola britannica ordinabile da domani (prezzo di 50.000 euro). Prodotta in soli sei esemplari numerati (più uno in mano a BMW Italia), strizza l’occhio al mondo del motorsport.

Mini John Cooper Works Petrolhead Edition: le caratteristiche principali

Cerchi in lega da 17” EVO Corse Sanremo alleggeriti (- 2,5 kg per ruota), pneumatici semi-slick Pirelli Trofeo R 205/45R17, assetto sportivo regolabile John Cooper Works PRO (da – 1 a -3 cm), scarico sportivo John Cooper Works PRO con terminali in carbonio e telecomando per apertura valvola: sono queste le caratteristiche principali della Mini John Cooper Works Petrolhead Edition.

Senza dimenticare il tetto con la Union Jack a contrasto nero opaco/nero lucido, gli adesivi da corsa, la colorazione esterna Chili Red, le prese d’aria sul cofano in carbonio, le calotte specchietti in carbonio, le Black Bands anteriori, le cornici dei fari anteriori e posteriori nere, le cover delle maniglie delle portiere in fibra di carbonio, la Shadow Line nera, la cornice griglia anteriore nera, le racing stripes e i racing stickers con numero unità su fiancata sinistra, le appendici aerodinamiche spoiler posteriore, il tappo del serbatoio in fibra di carbonio, il diffusore posteriore John Cooper Works PRO con cover in fibra di carbonio e il logo Petrolhead Edition sul portellone posteriore.

Nell’abitacolo della Mini John Cooper Works Petrolhead Edition troviamo invece modanature della plancia in fibra di carbonio con logo Petrolhead e numero unità, modanature portiere in fibra di carbonio, tappetini dedicati con logo Petrolhead e numero unità, cover chiave vettura in carbonio, Chrono Cockpit con pressione turbo, pressione olio e tempo sul giro, sedili sportivi John Cooper Works in pelle e Dinamica con poggiatesta integrati e logo Petrolhead inciso artigianalmente sui poggiatesta dei sedili anteriori.

Auto Story

Mini, la storia completa

Dalla piccola citycar del 1959 alla ricca gamma di modelli disponibile ai giorni nostri.