Anteprime

Mercedes Vision EQS concept: l’elettrica da 700 km di autonomia

A Francoforte La Casa della Stella anticipa una delle prossime new entry della famiglia EQ.

Tra le novità dello stand Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2019, la Casa tedesca ha svelato un’inedita e interessante concept car, denominata Vision EQS. Si tratta di una grande berlina dalle linee coupé ,spinta da un powertrain a zero emissioni e che anticipa una futura new entry nella famiglia EQ delle elettriche di Stoccarda.

Oltre al sistema elettrico avanzato, la nuova Mercedes Vision EQS inaugura anche un nuovo linguaggio stilistico denominato One Bow, che probabilmente offrirà diversi spunti estetici per le nuove Mercedes in arrivo nei prossimi anni. La Vision EQS nello specifico sfoggia un look sportivo con la griglia frontale chiusa e retroilluminata in blu, una linea di cintura cromaticamente definita che circoscrive tutta al carrozzeria, la cui tonalità bicolore le apporta un certo tocco di eleganza.

Per ottimizzare l’aerodinamica della Vision EQS, inoltre, Mercedes ha adottato la scelta delle maniglie delle portiere a scomparsa e dei retrovisori sostituiti da minuscole telecamere che proiettano le immagini sugli schermi laterali all’interno dell’abitacolo. Al posteriore, infine, troviamo gruppi ottici quasi invisibili, costituiti da piccoli punti LED perfettamente integrati nella carrozzeria.

Il vero protagonista all’interno dell’abitacolo della Mercedes Vision EQS è il nuovo sistema di infotainment Advanced MBUX che promette l’inizio di una nuova era per quanto riguarda la connettività. Sempre sul lato tecnologico, poi, la Mercedes EQS concept è dotata di un avanzato sistema di guida autonoma di livello 3.

Il powertrain a zero emissioni è composto da due unità elettriche posizionate sui due assi. Ad alimentarle ci pensa una batteria agli ioni di litio da 100 kWh integrata sotto al pianale. La potenza totale è di 350 kW (476 CV) con 760 Nm di coppia massima.

La Mercedes Vision EQS è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e vanta un’autonomia di ben 700 km secondo l’omologazione WLTP. In quanto a tempi di ricarica, con una presa rapida da 350 kW si può rifornire la batteria all’80% in 20 minuti.