Anteprime

La prima McLaren GT firmata MSO

Il dipartimento per le personalizzazioni del marchio di Woking mette in mostra a Pebble Beach un'esemplare one-off della nuova gran turismo britannica

La nuova McLaren GT avrà il suo spazio da protagonista all’imminente Concorso d’Eleganza di Pebble Beach. Il marchio di Woking sarà presente alla kermesse californiana con una versione inedita della gran turismo che mette in mostra tutto il potenziale della gamma con le sue possibilità di personalizzazione. Il suo motore, il V8 da 620 CV rimane l’originale senza modifiche.

Lo scorso mese di maggio la Casa britannica presentava la nuova McLaren GT, nata, secondo i suoi creatori, per ridefinire il concetto di Grand Tourer. A distanza di pochi mesi è subito diventata la nuova ‘cavia’ del dipartimento speciale McLaren Special Operations (MSO).

La prima McLaren GT firmata MSO

 

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, che si terrà il prossimo 18 agosto, è lo scenario scelto dal marchio britannico per svelare al pubblico la prima McLaren GT firmata MSO. Si tratta, senza più e senza meno, di una mostra – in versione one-off – del potenziale della divisione speciale per le personalizzazioni di McLaren.

In questo caso la supersportiva si caratterizza prima di tutto per la nuova tinta della carrozzeria verniciata in MSO Defined Fllux Graphite con elementi a contrasto in MSO Bespoke Satin Graphite, come lo splitter anteriore, le calotte degli specchietti retrovisori, le minigonne laterali, le pinze dei freni e l’estrattore posteriore. Non passano inosservati i cerchi in nero lucido e i terminali di scarico in titanio.

Gli interni della McLaren GT MSO

 

Anche all’interno questa nuova McLaren GT by MSO riceve una buona dose di personalizzazione. Le leve del cambio, ad esempio, sono in carbonio, il tetto elettrocromatico e i tappetini su misura. Compaiono inoltre materiali di alta qualità come la pelle bianco Flux e le cuciture specifiche MSO Bespoke Geoform che si ispirano alla geometria della cupola d’acciaio e vetro del Museo Britannico. No potevano mancare, infine, i loghi MSO bordati sui poggiatesta.

Meccanica originale

MSO non ha messo mano alla meccanica della McLaren GT che mantiene sotto pelle il noto V8 da 4.0 litri e 620 CV, come sul modello di serie. Con una coppia massima di 630 Nm la supercar d’Oltremanica sin grado di scattare da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e raggiunge 326 km/h di velocità massima.