Anteprime

Jeep: in cantiere una sette posti per i mercati occidentali

di Junio Gulinelli -

Si posizionerà tra la Grand Cherokee e la futura Grand Wagoneer

Qualche giorno da la Jeep aveva svelato indiscrezioni sullo sviluppo di un nuovo modello a tre file di posti, destinato ai mercati occidentali. Anche se per il momento non si hanno molte informazioni su questa nuova gamma, si può dedurre che si tratti dell’omologa della nuova Jeep Grand Commander (commercializzata in Cina) per il mercato nordamericano.

In occasione del Salone di Ginevra che si sta svolgendo in questi giorni (fino al 17 marzo), il nuovo CEO del Gruppp FCA, Mike Manley, ha avuto modo di parlare di questo futuro prodotto con la stampa inglese. Anche se il numero Uno del Gruppo italo-americano non ha svelato nessun dettaglio sulla ipotetica SUV a sette posti, ha comunque precisato il suo posizionamento e la sua più che probabile stretta relazione con la Grand Cherokee.

Questo nuovo modello si posizionerà nel segmento mid size statunitense, lo stesso in cui milita la Grand Cherokee, anche se quest’ultima non conta su una versione a sette posti, ed è precisamente questo vuoto che dovrebbe colmare la futura crossover targata Jeep. Secondo le dichiarazioni di Manley, il 60% delle vendite di questo segmento corrisponde a modelli a tre file di posti, per questo la Grand Cherokeee si dirige al 40% restante. La nuova Jeep grande si posizionerà tra la Grand Cherokee e la futura Grand Wagoneer.

Intanto FCA è pronta a investire 4,5 miliardi di dollari per la costruzione di un nuovo stabilimento nei pressi di Detroit (il primo da quasi 30 anni) e per l’aggiornamento di altri 4 siti industriali nello stato del Michigan.

Archivio

Jeep Grand Commander: la 7 posti per la Cina

Sviluppata su una nuova piattaforma e ispirata alla Yuntu concept

tag
jeep SUV