Anteprime

Hyundai Tucson: look sportivo con la N Line

di Junio Gulinelli -

Estetica racing ma con le stesse motorizzazioni mild-hybrid della gamma standard, da 136 a 185 CV

Il popolare SUV compatto coreano appena aggiornato con un restyling di metà carriera, tra le novità ha ricevuto diverse varianti semi-ibride che gli hanno conferito l’etichetta ECO. Anche il design della Hyundai Tucson è evoluto con un’immagine più moderna e l’equipaggiamento è stato arricchito. Ora, però, è arrivato il momento della versione sportiva.

La nuova Hyundai Tucson N Line si posizionerà in gamma come variante top dal taglio sportivo e se la vedrà sul mercato con concorrenti come la Seat Ateca FR o la Skoda Karoq Sportline. La sua indole racing si fermerà, però, soltanto all’aspetto estetico, sotto al cofano pulseranno infatti i già noti motori della gamma attuale con potenze comprese tra i 136 e i 185 CV. Per la Tucson veramente arrabbiata bisognerà perciò aspettare un’eventuale variante ’N’ con il quattro cilindri turbo da 250 o 270 CV della i30 N.

Veste sportiva

 

Intanto però la Hyundai Tucson N Line farà sfoggio di un body-kit che ne metterà in mostra i muscoli con elementi aerodinamici derivati proprio dalla i30 N, come i paraurti specifici, la griglia a rete e i fari bruniti, i cerchi da 19 pollici e gli specchietti retrovisori, le maniglie delle portiere e lo spoiler posteriore verniciati in nero. Dentro spiccano i sedili neri in pelle con logo N e cuciture a contrasto in rosso e la pedaliera in lega.

Motorizzazioni: da 136 a 185 CV

Per quanto riguarda la meccanica i clienti potranno scegliere tra il CRDi da 1.6 litri e 136 CV di potenza e il turbodiesel 2.0 da 185 CV. Entrambi Euro 6dTemp, sono dotati di tecnologia mild-hybrid con sistema a 48 volt e batterie al litio da 0,44 kW/h, generatore di avviamento e convertitore a basso voltaggio.

New York Auto Show 2018

Hyundai Tucson, a New York debutta il restyling 2018

La SUV coreana si rinnova. Più tecnologica, sicura ed efficiente