Anteprime

Genesis Mint concept: elettrica, sportiva, Premium e con forma di utilitaria

di Junio Gulinelli -

Il prototipo svelato dal brand premium coreano al Salone di New York 2019

Si chiama Mint concept ed è la nuova scommessa futuristica della marca di lusso del Gruppo Hyundai. Genesis si presenta al Salone dell’auto di New York 2019 con una concept car che pretende di rivoluzionare il mercato delle sub-compatte con un’alternativa Premium.

Nello specifico si tratta di una 2+2 che punta al futuro come proposta a zero emissioni. È stata sviluppata con un “design organico e interni innovativi”, il tutto nato dalla collaborazione degli stilisti del dipartimento di design di Genesis in Germania, Stati Uniti e Corea del Sud. Con la livrea verniciata in Verde Hunter, sfoggia un design sportivo con una carrozzeria di piccole dimensioni – più o meno come un’utilitaria – e con un marcato stile coupé. Tetto spiovente all’indietro, quindi, e cerchi di grandi dimensioni (da 21 pollici).

 

Ancora di più richiamano l’attenzione le portiere posteriori ad apertura verticale che danno accesso al portabagagli e al mini divanetto posteriore. Gli interni sono completamente rivestiti in pelle marrone e seguono il linguaggio stilistico denominato da Genesis ‘G-Matrix’. Anche la plancia può contare su una distribuzione inedita con il quadro strumenti che si limita a uno schermo digitale posizionato al centro del volante.

 

Su entrambi i lati due unità di comandi sospesi danno accesso alle funzioni di infotainment. Dietro ai sedili, infine, un piccolo ripiano lascia un spazio minimo per il carico dei bagagli. Rispetto al powertrain Genesis ha dichiarato che la Mint concept monta un sistema di propulsione con 360 km di autonomia e una capacità di ricarica rapida fino a 350 kW.