Anteprime

Ferrari Roma: la Dolce Vita del Cavallino

Svelate le prime fotografie e informazioni ufficiali della nuova coupé entry level della gamma di Maranello

La nuova Ferrari Roma, in teoria, dovrebbe rappresentare la versione chiusa, coupé, della Portofino. In realtà è un’auto ben diversa, con un design personalizzato, dimensioni leggermente diverse e una meccanica modificata. La nuova coupé 2+2 entry level della gamma del Cavallino è stata presentata ieri sera nella capitale italiana, come tributo al tricolore. Ancora non è stato specificato quando sbarcherà sul mercato, anche se è molto probabile che lo farà durante il prossimo 2020, con prezzi simili a quelli della sua alter ego a cielo aperto, che parte da 196.000 euro.

Stile Dolce Vita

 

Tanto per cominciare la nuova Ferrari Portofino sfoggia un look caratteristico che si differenzia radicalmente dalla Portofino. Ispirata agli Anni ’50 e ’60 della Dolce Vita romana, si presenta con linee pulite, passaruota muscolosi, maniglie a scomparsa e un muso che strizza l’occhio ai modelli del passato della storia Ferrari. Completamente inedita è la calandra, su cui è inserita una griglia frontale dalla trama tridimensionale , gruppi ottici ispirati a quelli delle Ferrari Monza e un paraurti ridisegnato, con una parte inferiore dall’aerodinamica molto elaborata. Dietro domina invece l’estrattore in fibra di carbonio da cui fuoriescono i quattro terminali di scarico

Dimensioni

L’architettura della nuova Ferrari Roma, sì, è la stessa della Portofino, il passo rimane quindi invariato a 2.670 mm ma le dimensioni esterne variano sensibilmente. È infatti più lunga di 70 mm (4.656 mm), più bassa di 17 mm e più larga di 44 mm.

Meccanica

Anche sotto la carrozzeria la Ferrari Roma monta lo stesso V8 da 3,9 litri di cilindrata, che in questo caso ha subito per un upgrade con 20 CV in più, per un totale di 620 CV erogati tra i 5.750 e i 7.500 giri, con 760 Nm di coppia tra i 3.000 e i 5.75’0 giri. La trasmissione è invece affidata al nuovissimo cambio a doppia frizione ereditato dalla SF90 Stradale e la trazione è posteriore. Con questo powertrain specifico la Ferrari Roma dichiara uno sprint da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi (9,3 secondi per raggiungere i 200 km/h) e una velocità massima superiore a 320 km/h.

Archivio

La Ferrari Portofino debutta in Cina

Il video ufficiale della nuova Supercar del Cavallino