Anteprime

BMW X3 xDrive30e: la versione ibrida plug-in

Quasi 300 CV e 50 km di autonomia in modalità elettrica per la SUV media bavarese

La nuova BMW X3 xDrive30e è già il terzo Sports Activity Vehicle (SAV) dell’attuale gamma bavarese che adotta una trazione ibrida plug-in, abbinata alla trazione integrale. Insieme, il motore a combustione a 4 cilindri e il motore elettrico integrato nella trasmissione Steptronic a 8 velocità, generano una potenza massima a di 215 kW (292 CV), con 420 Nm di coppia.

Autonomia, consumi e prestazioni

Con questo powertrain la new entry alla spina di BMW promette consumi compresi tra 2,4 e 2,1 litri per 100 chilometri. Le emissioni di CO2 si attesterebbero invece tra i 54 e i 49 grammi per chilometro. La batteria ad alta tensione agli ioni di litio da 12,0 kWh, montata sotto al sedile posteriore (mantiene un bagagliaio da 450 litri di carico), le consente inoltre un’autonomia puramente elettrica di 55 km e, in quanto a prestazioni, dichiara uno scatto da zero a 100 km/h in 6,1 secondi e 210 km/h di velocità massima.

In produzione da fine anno

La nuova BMW X3 xDrive30e sarà prodotta a partire da dicembre 2019 nello stabilimento BMW di Spartanburg, negli Stati Uniti, insieme alle altre varianti del modello X3. Il lancio sul mercato mondiale è previsto nella primavera del 2020.  Oltre alla versione di base, la nuova BMW X3 xDrive30e viene proposta anche con gli allestimenti Advantage, xLine, Luxury e M Sport.