Anteprime

BMW Vision M Next: l’erede della i8

La sportiva bavarese ibrida plug-in con 600 CV e 100 km di autonomia elettrica

La nuova BMW Vision M Next è stata svelata ieri sera presso la sede tedesca. Si tratta di una sportiva ibrida plug-in da 600 CV di potenza e in grado percorrere fino a 100 km in modalità elettrica al 100%.

Di fatto la Vision M Next è la concept car che anticipa l’erede dell’attuale i8, la supercar ibrida bavarese che, nonostante sia presente sul mercato già da diversi anni, mantiene un’immagine abbastanza futuristica. E con questo nuovo prototipo BMW intende mostrare fino a dove possono spingersi le ultime tecnologie applicate alle performance car tutte da guidare. Pura passione di guida insomma.

Sportiva di razza o autonoma

Questo però non vuol dire rinunciare alla guida autonoma, ormai un must che sta dettando l’evoulzione futura del mercato automotive. E proprio per questo la BMW Vision M Next potrà essere vissuta in entrambi i modi. In modalità Ease la configurazione è autonoma, con l’abitacolo che si adatta ad offrire il massimo comfort ai passeggeri. Scegliendo la modalità Boost tira invece fuori tutta la sua indole sportiva, guidabile e radicale.

Strizza l’occhio al passato 

L’estetica della BMW Vision M Next, che oltre alla i8 si inspira alla classica BMW Turbo, punta su colori a contrasto, con il grigio opaco della livrea, affiancato al rosso acceso che caratterizza il retrotreno e i cerchi posteriori, questi ultimi da 22 pollici di diametro (21 pollici quelli anteriori). I fari adottano l’innovativa tecnologia Laser Dire con fibre di vetro ricoperte di fosforo e la griglia frontale è retroilluminata .

All’interno della Vision M Next i protagonista è il concept Pad Boost che rappresenta il punto di incontro tra l’auto e il guidatore. È composto da un volante orizzontale accompagnato da due piccoli schermi. A questi si aggiunge un ulteriore cristallo curvo e più in profondità, un schermo per la realtà aumentata proiettato sul parabrezza.

600 CV a trazione integrale o posteriore

Il powertrain della nuova BMW Vision M Next si affida, come non poteva essere altrimenti, a un sistema elettrificato composto da un motore a benzina quattro cilindri abbinato a due motori elettrici, uno montato all’asse anteriore e l’altro al posteriore insieme al motore endotermico. In questo modo la trazione muove tutte e quattro le ruote, anche se si potrà scegliere l’impostazione con trazione posteriore. La potenza totale è di 600 CV. Grazie a questo complesso meccanico, la nuova concept car di BMW dichiara uno scatto da 0 a 100 km/h in 3 secondi e una velocità massima di 300 km/h.

Foto

BMW i8 Roadster

La BMW i8 Roadster è la variante scoperta della supercar ibrida plug-in bavarese