Anteprime

Nuova BMW serie 1: le foto e i dati

di Marco Coletto -

La terza generazione della BMW serie 1 - realizzata sullo stesso pianale di serie 2 Active Tourer, X1 e X2 - dice addio alla trazione posteriore

La nuova BMW serie 1 rappresenta una rivoluzione per la Casa tedesca: la terza generazione della compatta bavarese dice infatti addio alla trazione posteriore.

La vettura più accessibile del brand tedesco – ora sviluppata sullo stesso pianale di serie 2 Active Tourer, X1 e X2 e disponibile esclusivamente a cinque porte e con la trazione anteriore o integrale – sarà presentata ufficialmente al BMW Welt di Monaco di Baviera (Germania) il prossimo 25 giugno mentre bisognerà attendere settembre per vederla al Salone di Francoforte 2019 e in listino.

title

Nuova BMW serie 1: le dimensioni

La nuova BMW serie 1 è lunga come l’antenata (4,32 metri) ma è più larga (1,80 metri, come la serie 2 Active Tourer) e più alta (1,43 metri).

Nonostante il passo più corto di 2 cm (2,67 metri anziché 2,69), la compatta tedesca è più spaziosa di prima (merito del nuovo pianale a trazione anteriore): + 3,3 cm per le ginocchia dei passeggeri posteriori, + 1,9 cm per la testa e + 1,3 cm per i gomiti.

Anche il bagagliaio è più grande: 380 litri che diventano 1.200 quando si abbattono i sedili posteriori e portellone elettrico optional.

title

Nuova BMW serie 1: i motori

La gamma motori al lancio della nuova BMW serie 1 è composta da cinque unità sovralimentate: due a benzina (1.5 tre cilindri da 140 CV e 2.0 da 306 CV) e tre diesel (1.5 tre cilindri da 116 CV e 2.0 da 150 e 190 CV).

La variante più cattiva della gamma – la M135i xDrive a trazione integrale – può vantare il propulsore a quattro cilindri più potente mai sviluppato dal Gruppo BMW (un due litri da 306 CV), il differenziale Torsen, un cambio automatico sportivo Steptronic Sport a 8 rapporti, il Launch Control, lo sterzo M Sport e i freni M Sport.

title

Nuova BMW serie 1: il design

Il nuovo pianale a trazione anteriore (o integrale) della terza generazione della BMW serie 1 e i motori montati in posizione trasversale anziché longitudinale hanno permesso ai designer di Monaco di realizzare un cofano più corto privilegiando lo spazio a disposizione dei passeggeri e dei bagagli.

Per quanto riguarda gli elementi di design più importanti segnaliamo il doppio rene unito (senza listelli verticali sulla M135i) e, tra gli optional, il debutto dei cerchi in lega da 19” e del tetto panoramico. Nella zona posteriore spicca il doppio scarico da 90 mm (100 per la M135i) mentre nell’abitacolo troviamo il cruscotto digitale e il display sulla plancia (entrambi da 10,25”, entrambi optional).

title

Nuova BMW serie 1: la tecnologia

Tra le “chicche” tecnologiche presenti a bordo della nuova BMW serie 1 segnaliamo l’assistente vocale BMW Intelligent Personal Assistant, i comandi gestuali, l’Head-Up Display (al debutto sulla compatta teutonica), la Digital Key (che consente di aprire e chiudere la vettura con lo smartphone) e il Reversing Assistant, che memorizza gli ultimi 50 metri percorsi per ripercorrerli autonomamente in retromarcia in caso di necessità (l’ideale per uscire dai parcheggi).