Anteprime

BMW M3 CS: la berlina bavarese definitiva

Dopo la coupé anche la quattro porte adotta l'allestimento Club Sport

Dopo la BMW M4 Coupé CS la Casa bavarese introduce la M3 CS, la variante della berlina 4 porte che da ora si posizionerà come allestimento più potente, leggero ed esclusivo della gamma M3. Sarà prodotta, a partire da marzo 2018, in una serie limitata di 1.200 esemplari e arriverà con novità estetiche e meccaniche.

Upgrade per il sei cilindri

Sotto il cofano la nuova BMW M3 CS monta lo stesso 3.0 M TwinPower della M3 convenzionale ma per l’occasione potenziato a 460 CV e 600 Nm di coppia, sarebbe a dire +10 CV e 50 Nm rispetto ad una M3 equipaggiata con il Competition Pack. Questa motorizzazione verrà abbinata esclusivamente alla trasmissione a doppia frizione e permetterà alla M3 CS di scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di raggiungere la velocità massima di 280 km/h.

Cura dimagrante: -50kg

Dietro al look ancora più aggressivo, grazie all’adozione di nuovi elementi in plastica rinforzata con fibra di carbonio (come il cofano, il tetto e l’alettone posteriore), la nuova BMW M3 CS nasconde sospensioni con bracci in alluminio forgiato grazie alle quali risparmia in peso (-50 kg) e migliora la dinamica. E inoltre la sospensione M adattiva, il controllo dinamico della stabilità e il differenziale M attivo sono stati messi a punto con regolazioni specifiche per questa versione high performance.

Foto

BMW M3

La berlina compatta arrabbiata della Casa di Monaco.