Anteprime

Bentley Flying Spur: la terza generazione

La nuova Bentley Flying Spur arriva con i suoi 5,30 metri di lunghezza, un motore da 6.0 litri in grado di sviluppare 635 CV e grandi doti dinamiche, grazie anche al sistema delle quattro ruote sterzanti

Nonostante esteticamente la uova Bentley Flying Spur somigli molto alla versione uscente, la marca di lusso britannica assicura che questa terza generazione è stata ricreata da zero.

 

Poco più lunga di 5.300 mm, vanta un passo di 3190 mm che assicura uno spazio extra particolarmente gradito dai passeggeri dei sedili posteriori.
Le lamelle verticali della griglia frontale ricordano quelle della S1 Continental Flying Spurerebbero del 1957 che risaltano con la loro brillantezza su tutti e 17 i colori disponibili per la carrozzeria. I fari Matrix, i cerchi da 21 pollici e l’emblema retrattile e illuminato frontale completano il quadro estetico.

Motore e prestazioni

A spingere la nuova Bentley Flying Spur 2020 ci pensa il propulsore W12 da 6.0 litri con 635 CV di potenza e una coppia massima di 900 Nm, abbinato alla trasmissione automatica a doppia frizione e otto rapporti. Il sistema di trazione è integrale, anche se la coppia viene inviata all’asse anteriore solo in caso di una perdita di aderenza. In quanto a prestazioni la nuova Flying Spur scatta da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 333 km/h, nonostante i suoi considerevoli 2.437 kg di peso.

Dal punto di vista del chassis è da sottolineare la presenza dell’inedito (per la marca) sistema di quattro ruote direzionali, abbinato alla sospensione pneumatica con controllo degli ammortizzatori e barre stabilizzatrici attive.

Com’è dentro

 

Altro capitolo è l’abitacolo. Dentro alla Bentley Flying Spur di terza generazione troviamo un mix perfetto di materiali di primissima qualità come il legno e la pelle, oltre a 15 tonalità disponibili per i rivestimenti degli interni. L’interfaccia del sistema di infotainment è lo schermo touch da 12,3 pollici posizionato al centro della plancia e che, volendo, può essere nascosto da un pannello retrattile. Il sistema audio è affidato a un impianto firmato Bang&Olufsen con 19 altoparlanti da 1.500 watt o, in optional, uno ancora più potente da 2.2000 watt, in questo caso firmato Naim.

I primi ordini per la nuova Bentley Flying Spur 2020 verranno accettati a partire dal prossimo autunno, con le prime consegne previste per l’inizio del 2020.