Anteprime

Audi RS Q8: cugina della Urus

Svelata al Salone di Los Angeles la maxi SUV sportiva dei Quattro Anelli.

Per la prima volta nei 25 anni di storia dei modelli Audi RS, abbiamo realizzato un SUV coupé con il DNA di un’autentica sportiva”, con queste parole Oliver Hoffmann, Amministratore Delegato di Audi Sport GmbH, ha presentato in anteprima mondiale, al Salone di Los Angeles 2019, la nuova Audi RS Q8.

V8 4.0 TFSI con sistema mild-hybrid a 48 Volt

Il V8 4.0 TFSI della nuova Audi RS Q8 eroga 600 CV e 800 Nm di coppia tra 2.200 e 4.500 giri/min. Con questo powertrain da super sportiva, la SUV coupé dei Quattro Anelli scatta da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, che diventano 13,7 secondi per raggiungere i 200 km/h. La velocità massima è autolimitata elettronicamente a 250 km/h. Optando per il pacchetto Dynamic plus, a richiesta, è possibile toccare i 305 km/h.

Grazie alla rete di bordo principale a 48 Volt, il V8 biturbo coniuga straordinarie prestazioni ed elevata efficienza. L’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) costituisce il cuore del sistema mild-hybrid (MHEV). Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza: questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Qualora il guidatore rilasci il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h,la nuova RS Q8 è in grado di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi. Secondo Audi, nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 litri ogni 100 chilometri.

Al contenimento dei consumi contribuisce in modo decisivo anche la tecnologia COD (cylinder on demand) che disattiva i cilindri 2,3, 5 e 8 ai carichi medi e ridotti, disattivando le fasi d’iniezione e accensione e chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. Nel funzionamento a 4 cilindri, la fasatura dei cilindri attivi viene adeguata in funzione della nuova mappa d’erogazione, così da ottenere il massimo rendimento, mentre le camere di combustione inattive vedono i pistoni muoversi senza dissipazioni d’energia. Non appena viene premuto con decisione il pedale dell’acceleratore, i cilindri “spenti” tornano attivi.

L’8 cilindri a V della RS Q8 è abbinato alla trasmissione tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia, ottimizzata negli innesti, e alla trazione integrale permanente quattro. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: in funzione delle condizioni di guida, fino a un massimo del 70% all’avantreno e fino all’85% al retrotreno.

Sospensioni pneumatiche e sterzo integrale 

La nuova Audi RS Q8 è inoltre dotata di avanzate soluzioni tecniche che la rendono agile come una vera sportiva, nonostante le sue dimensioni e il suo peso. Un motore elettrico, collocato in corrispondenza di ciascuno degli assali, gestisce l’azione dei due segmenti della barra stabilizzatrice. Durante la guida in rettilineo, i segmenti della barra antirollio vengono separati, con una conseguente attenuazione delle sollecitazioni cui è sottoposto il corpo vettura in presenza di strade sconnesse e un sensibile incremento del comfort. Se, invece, il guidatore adotta uno stile di guida sportivo, le semibarre vengono unite, così da ridurre al minimo il coricamento laterale.

Il pacchetto Dynamic plus, a richiesta, oltre all’incremento della velocità massima include la stabilizzazione antirollio attiva, il differenziale sportivo e i freni carboceramici. Di serie, l’Audi RS Q8 dotta anche lo sterzo integrale. L’assale posteriore, nello specifico, mediante un sistema a vite e tiranti trasversali vede le ruote sterzare – a bassa velocità – in controfase rispetto a quelle anteriori fino a un massimo di cinque gradi. Diversamente, ad andatura media ed elevata, le ruote posteriori sterzano fino a un massimo di 1,5 gradi nella stessa direzione di quelle anteriori, a vantaggio della stabilità della vettura.

Sempre di serie, poi, la nuova Audi RS Q8 adotta cerchi in lega a 10 razze a stella da 22 pollici, equipaggiati con pneumatici 295/40. A richiesta, sono disponibili ruote in lega da 23 pollici a 5 razze a Y in diverse tonalità.