Anteprime

Audi RS 5: tempo di restyling

di Marco Coletto -

Tempo di restyling per le Audi RS 5 Sportback e Coupé: design più cattivo, tecnologia più moderna, tecnica pressoché invariata

Mancava solo l’Audi RS 5 all’appello: ora anche la variante più cattiva della A5 – disponibile nelle versioni Sportback (berlina a cinque porte) e Coupé – ha beneficiato del restyling già introdotto sulle varianti “normali” della sportiva di Ingolstadt. Per vedere questi due “mostri” nelle concessionarie bisognerà però attendere il primo trimestre del 2020.

Audi RS 5 restyling: cosa cambia nel design

Carreggiate allargate di 4 cm, longarine sottoporta e inserto all’estrattore ridisegnati e una calandra più ampia e più aggressiva impreziosita da una griglia a nido d’ape a effetto tridimensionale e da una sottile fessura piatta alla base del cofano ispirata a quella della quattro del 1984: sono queste le modifiche principali di design che hanno riguardato l’Audi RS 5 restyling.

La gamma colori si è ampliata con due nuove tinte – blu turbo e rosso tango – mentre tra gli optional troviamo i cerchi in lega da 20” (di serie sono da 19”), un tetto in CFK (poliuretano termoplastico misto a fibra di carbonio) – solo per la Coupé – che consente di ridurre il peso di 4 kg, i proiettori a LED Matrix con luce laser e due pacchetti look nero lucido e carbonio che aumentano ulteriormente l’aggressività della sportiva teutonica.

title

Audi RS 5 restyling: gli interni

L’Audi RS 5 restyling si differenzia internamente dalla variante “pre-lifting” per l’assenza della manopola collocata alla base della console: ora l’infotainment è gestito da un nuovo touchscreen MMI touch da 10,1”.

Il volante appiattito nella parte inferiore presenta bilancieri più grandi rispetto a prima e un pulsante RS Mode che permette di richiamare i nuovi programmi personalizzabili RS1 e RS2 (quest’ultimo consente di gestire direttamente il controllo di stabilità) dell’Audi drive select. I sedili sportivi RS in Alcantara e pelle sono di serie (optional in pelle Nappa).

title

Audi RS 5 restyling: la tecnica

L’Audi RS 5 restyling ospita sotto il cofano il già noto motore 2.9 V6 biturbo benzina TFSI da 450 CV e 600 Nm di coppia abbinato a un cambio automatico tiptronic (convertitore di coppia) a 8 rapporti e alla trazione integrale con differenziale sportivo posteriore. Un propulsore che permette alle varianti Sportback e Coupé di raggiungere una velocità massima di 250 km/h (incrementabile a 280) e di accelerare da 0 a 100 chilometri orari in 3,9 secondi.

Le sospensioni sportive RS sono di serie: per chi vuole di più (pagando) c’è l’assetto sportivo RS plus con DRC (Dynamid Ride Control) con molle in acciaio, ammortizzatori con tre diverse tarature e un sistema idraulico che compensa il rollio e il beccheggio generando un flusso d’olio in curva e nei trasferimenti di carico che influenza le fasi di compressione ed estensione della sospensione. Senza dimenticare i freni carboceramici – optional – con pinze rifinite in grigio, rosso o blu.