Anteprime

Audi AI:ME: l’auto condivisa e intelligente del futuro

di Junio Gulinelli -

Razionalità al primo posto, tanto spazio a bordo e guida autonoma di livello 4 con Intelligenza Artificiale

Dall’auto che si possiede a quella che si usa. I più razionali, giustamente, diranno che un’auto poco utile non ha futuro. E se elevassimo questo concetto all’ennesima potenza? Audi lo ha fatto, presentando in anteprima mondiale il suo ultimo prototipo futuristico che immagina come sarà l’auto tra 15 anni.

Si chiama AI:ME e la Casa dei Quattro Anelli l’ha definita come ‘un’auto per momenti’ e rappresenta uno dei quattro pilastri su cui si baserà la futura piattaforma di Ingolstadt destinata al Car Sharing.

 

L’obiettivo è offrire un’auto adatta a ogni momento, rivolta soprattutto all’uso urbano, con l’idea di coprire i tragitti cittadini in maniera autonoma (senza guidatore). A questo proposito Audi parla di una nuova tecnologia SAE di livello 4 nella scala di classificazione della guida autonoma, coadiuvata da tecnologie di intelligenza artificiale con capacità di machine learning.

La prima caratteristica interessante dell’Audi AI:ME riguarda le sue proporzioni: gli ingegneri tedeschi sono riusciti a creare un veicolo di 4,3 metri di lunghezza (approssimativamente le dimensioni di un’Audi A3), ma con una distanza tra gli assi di 2,77 metri, per sfruttare al massimo lo spazio nell’abitacolo.

Il powertrain è elettrico e le batterie si nascondono sotto al pianale della vettura. Così offre volumi generosi al suo interno, con sedili girevoli che aiutano a trovare la configurazione migliore per ogni tragitto in guida autonoma.

 

Il motore elettrico dell’Audi AI:ME è posizionato al posteriore (sempre per ottimizzare gli spazi interni) e offre una potenza massima di 170 CV.  Audi non ha specificato i dati sulle prestazioni, né sull’autonomia, evidenziando soltanto che avrà un’erogazione della potenza molto fluida e progressiva, adattata e ottimizzata, insomma, alle condizioni d’uso cittadino, in modo d sfruttare al massimo l’efficienza della batteria da 65 kWh.

Le future auto a guida autonoma che comporranno la flotta Audi potranno essere prenotate attraverso la app MyAudi. Ogni utente avrà un suo profilo cloud in base al quale verranno impostate le caratteristiche personalizzate dell’auto, come la temperatura dell’abitacolo, a disposizione dei sedili o i colori di base all’interno dell’abitacolo.

News

Audi AI:ME concept: nuovo teaser

La monovolume elettrica a guida autonoma dei Quattro Anelli debutterà la prossima settimana a Shanghai