Anteprime

Audi A4 restyling: le foto e i dati

di Marco Coletto -

Tempo di restyling per l'Audi A4: tante modifiche estetiche e tecniche per la quinta generazione della berlina più amata dagli italiani

A quattro anni dal lancio l’Audi A4 ha beneficiato di un restyling che ha portato tante modifiche estetiche e tecniche.

Qui troverete le foto e i dati dell’ultima evoluzione della quinta generazione della berlina più amata dagli italiani, un modello – disponibile come sempre a trazione anteriore o integrale e nelle varianti quattro porte, station wagon Avant e allroad – che arriverà nelle nostre concessionarie nel terzo trimestre 2019.

title

Audi A4 restyling: le modifiche al design

Facile distinguere esteticamente un’Audi A4 restyling dall’antenata: calandra single frame più ampia, prese d’aria più grandi, fari a LED di serie su tutta la gamma (Matrix LED optional), inedite linee orizzontali che sottolineano l’impronta a terra della vettura, linea di spalla ribassata e profili muscolosi in corrispondenza dei passaruota.

Per quanto riguarda gli interni segnaliamo la sparizione della manopola collocata alla base della console: le sue funzioni sono ora gestite dall’ampio display MMI touch TFT ad alta risoluzione da 10,1”. La ricerca MMI è basata sull’immissione di testo libero e i comandi vocali riconoscono le espressioni di uso comune.

title

Audi A4 restyling: i motori

La gamma motori dell’Audi A4 restyling sarà composta al lancio da sei unità turbo Euro 6d-Temp: tre 2.0 mild-hybrid 12 Volt benzina da 150, 190 e 245 CV e tre diesel TDI (due 2.0 da 190 e 231 CV e un 3.0 V6 mild-hybrid 48 Volt da 347 CV). Più avanti vedremo altri due 2.0 turbodiesel mild-hybrid 12 Volt da 136 e 163 CV.

Audi A4 restyling: la S4 TDI

Per la prima volta nella storia l’Audi S4 sarà diesel: la variante più sportiva (in attesa della RS4) della A4 restyling ospita sotto il cofano un motore 3.0 V6 sovralimentato a gasolio mild-hybrid 48 Volt (dotato di un compressore ad azionamento elettrico abbinato al turbocompressore a gas di scarico) in grado di generare una potenza di 347 CV e una coppia di 700 Nm.

Le prestazioni? Da sportiva DOC: 250 km/h di velocità massima e 4,8 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari.

title

Audi A4 restyling: la allroad

L’Audi A4 allroad restyling può vantare la trazione integrale, 3,5 cm in più di altezza libera dal suolo rispetto alla station wagon Avant da cui deriva, protezioni sottoscocca, modanature ai passaruota e carreggiate ampliate (0,6 cm all’avantreno e 1,1 cm al retrotreno).

title

Audi A4 restyling: l’infotainment

La nuova piattaforma modulare di infotainment MIB3 interagisce con la Communication Box e raggruppa tutte le funzioni relative alla connettività (telefonia, Audi Connect) e l’hotspot WLAN. Tra i moduli hardware optional troviamo l’Audi phone box e il Sound System di Bang & Olufsen con suono tridimensionale nella zona anteriore.

Tre le strumentazioni disponibili sull’Audi A4 restyling: due sistemi semi-analogici e – in abbinamento all’MMI Plus – l’Audi Virtual Cockpit completamente digitale.

Grazie alle function on demand i clienti dell’Audi A4 restyling potranno comprare alcune funzioni di infotainment anche dopo l’acquisto della vettura e provarle per qualche tempo.

title

Audi A4 restyling: gli ADAS

I sistemi di assistenza alla guida presenti sull’Audi A4 restyling sono raggruppati nei pacchetti Tour, City e Assistenza per il parcheggio. Nel pacchetto Tour troviamo ad esempio il cruise control adattivo con funzione stop&go che in abbinamento al predictive efficiency assistant (che attinge alle indicazioni Car-to-X, ai dati della navigazione e ai segnali stradali) frena e accelera la vettura in modo predittivo anche senza un’auto davanti.