World Ducati Week 2014

WDW 2014, la conferenza stampa dei piloti MotoGP

di Francesco Irace -

Dall'Igna annuncia le novità future, Dovizioso è contento del rinnovo e Iannone giura amore eterno a Ducati

In occasione del WDW 2014 non potevano mancare i piloti Ducati della MotoGP, che hanno rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa presente.

Dall’Igna: “Il nostro obiettivo è di avvicinarci ai primi”

L’ingegner Gigi Dall’Igna ha fatto il punto della situazione, anticipando alcune mosse future che dovrebbero portare Ducati a compiere passi avanti importanti: “Dopo 9 gare in stagione sono contento dei risultati che abbiamo ottenuto, due podi difficili che dimostrano però i progressi che abbiamo fatto durante l’inverno.

Sono progressi che non bastano però, dobbiamo lavorare ancora tanto per raggiungere i nostri avversari. Una parte la faremo quest’anno, e un’altra il prossimo.

A Brno porteremo una carenatura un po’ diversa che sulla carta dovrebbe portare qualche vantaggio. Da Aragon porteremo qualche modifica circa la ciclistica, e così dovremmo finire la stagione.

L’obiettivo è quello di avvicinarci intorno ai dieci secondi di distacchi dai primi. Non sarà facile ma può essere alla nostra portata. Il WDW è qualcosa di impressionante, non mi aspettavo.

È la prima volta che ci sono e mi rendo conto che abbiamo a disposizione un marchio incredibile che bisogna sicuramente onorare”.

Dovizioso: “Contento del rinnovo e fiducioso per il futuro”

Fresco di rinnovo, Andrea Dovizioso analizza la stagione e il futuro: “Abbiamo trovato un accordo, sono molto contento di questo. Lunga trattativa, ma è normale in questi casi non decidere in poco tempo.

Sono fiducioso per il futuro. In questo inverno siamo riusciti a miglioare parecchio. Con l’arrivo di Dall’Igna siamo riusciti a cambiare alcune parti della moto, senza ovviamente stravolgerla perché ci voleva tempo.

I risultati di quest’anno sono molto positivi, ci siamo avvicinati abbastanza ma non ci accontentiamo. Credo nel progetto futuro, soprattutto dopo i miglioramenti di questo inverno.

Per altri due anni sarò in questo progetto al 100%. Continuiamo a spingere e vogliamo tornare a lottare per risultati importanti. Finché non ci sei dentro nel WDW non ti rendi conto di quanta passione c’è intorno al marchio e questo per noi è molto importante”.

Crutchlow: “Torno a Indianapolis”

Con ancora un braccio fasciato, Cal Crutchlow, si dice pronto a tornare in pista a Indianapolis: “Mi sono sottoposto a un intervento e spero di aver risolto definitivamente il problema agli avambracci. Torno a Indianapolis.

WDW è una esperienza straordinaria, finché non lo vivi in prima persona non ti rendi conto di quanta passione c’è e quante persone vengono qui. Con la Desmosedici sto cercando di prendere confidenza un po’ alla volta e spero di migliorare sempre più il feeling con la moto”.

Iannone: “In Ducati tutta la vita”

È amore quello tra Ducati e Iannone, soprattutto dopo la prima esperienza al World Ducati Week: “Sono molto contento di essere qui al WDW, perché per me è la prima volta. È un evento straordinario, vedere tutti questi appassionati e ducatisti non fa altro che far crescere in me al voglia di continuare a correre con la Ducati.

Sono contento della prima parte di campionato, perché sono riuscito a migliorare quasi sempre rispetto allo scorso anno. L’ultima gara ho fatto il mio miglior risultato in MotoGP e sono molto contento.

Noi però ambiamo a risultati più importanti, perché siamo un gran gruppo anche se siamo un pochino in difficoltà. Abbiamo fatto progressi importanti quest’anno.

Sono fiducioso per il futuro. Ci sono varie opzioni per me per il futuro e spero di poter continuare ad esserlo per il futuro e magari per sempre e finire la carriera in MotoGP in Ducati”.