Prova su strada

Aprilia Caponord 1200, il test sulle alpi francesi

di Francesco Irace -

Abbiamo percorso circa 600 km in sella alla nuova Aprilia Caponord 1200 e abbiamo potuto apprezzare (nuovamente) l'efficacia delle sospensioni semiattive ADD

Pagella
verdetto
0/10

Aprilia Caponord 1200 è una moto completa, capace di coniugare concetti come sportività e comfort. È adatta a chi vuole viaggiare e fare tanti km in gran comodità e magari in coppia. Ma strizza l’occhio anche a chi di tanto in tanto preferisce lasciare a casa borse e passeggero/a per fiondarsi tra curve e tornanti, contando su un sistema di sospensioni semiattive dalla straordinaria efficacia. Il prezzo? Decisamente competitivo, considerando l’equipaggiamento. 

Sportiva e turistica. Due anime, una moto sola: Aprilia Caponord 1200.

L’abbiamo provata tra le meravigliose strade della Route Napoleon e della Route de Gran Alpes, raggiungendo il Col de la Bonette (2.800 metri di altitudine). E ci siamo divertiti davvero tanto.

Guarda chi si rivede

L’Aprilia Caponord 1200 l’abbiamo ritrovata così come l’avevamo lasciata in Sardegna diversi mesi fa, in occasione del lancio sul mercato italiano: in splendida forma e nell’allestimento Travel Pack (con ADD, ACC, Cruise Control, cavalletto centrale e valigie laterali) impreziosita però (nel 2014) dal nuovo scarico Arrow, che quando si spinge fa la voce grossa.

Viene proposta sul mercato a 16.500 euro, mentre la variante base costa 14.100 euro (con sospensioni tradizionali e senza valigie)

Il bicilindrico da 125 CV che sa far tutto

Il motore dell’Aprilia Caponord 1200 è sempre un poderoso bicilindrico a 90° da 125 CV a 8.250 giri/min e 11,7 kgm a 6.800 giri/min di coppia massima.

Un propulsore perfetto per questo tipo di moto, capace di regalare emozioni se si va forte ma dotato di un’erogazione estremamente lineare e adatta anche alle classiche andature da passeggio, magari con passeggero e bagagli.

Aprilia – che è stata la prima a credere nel Ride by Wire introducendolo su Shiver 750 già nel 2007 – ha dotato la Caponord 1200 di tre mappe proprio per consentire al pilota di regolare l’erogazione della potenza in funzione al tipo di guida e condizioni dell’asfalto: in Sport apertura decisa, in Touring più docile e in Rain – che abbiamo avuto modo di testare in condizioni quasi estreme – dolcissima con un taglio anche sulla potenza complessiva (100 CV). 

Sospensioni semiattive ADD, che meraviglia

Ma la vera novità e ciò che lascia esterrefatti – ancora una volta, ed è quello il bello – è il funzionamento del nuovissimo sistema dinamico di sospensioni semiattive (Aprilia Dynamic Damping) sviluppato da Aprilia e coperto da quattro brevetti.

Come funziona? Il sistema ADD misura l’energia trasmessa al veicolo dalle asperità dell’asfalto e adegua, in tempo reale, la taratura dell’idraulica di forcella e ammortizzatore per minimizzare le accelerazioni sul telaio e quindi massimizzare il comfort.

E non solo: il sistema riconosce anche le fasi di guida (accelerazione, rilascio del gas, frenata, gas costante) e adatta il setting di base di forcella e ammortizzatore.

Che su strada si traduce in: se voglio andar forte mi basta spingere e la moto si “trasformerà” in una sportiva, senza la necessità di dover regolare manualmente la taratura di forcella e mono; e se dopo 10 minuti voglio rallentare e passeggiare, basterà ridurre andatura e violenza delle staccate e la Aprilia Caponord 1200 si adeguerà di conseguenza al nuovo ritmo, offrendo un livello di comfort elevatissimo su qualsiasi tipo di strada.

Insomma, non c’è settaggio da impostare o cambiare: lo farà la moto per voi. Niente chiavi e cacciaviti da portarsi dietro. E il divertimento, cari smanettoni, è assicurato davvero. Fidatevi.

Aprilia Multimedia Platform

Aprilia Caponord 1200 può essere equipaggiata (in opzione al costo di 190 euro) con l’Aprilia Multimedia Platform (AMP), software installato sulla moto capace di dialogare via Bluetooth allo smartphone da poter fissare attraverso uno specifico supporto sul manubrio.

L’AMP fornisce allo smartphone in tempo reale una serie di interessanti informazioni, come i dati sul consumo medio, la potenza erogata, l’angolo di piega e ovviamente il percorso e le mappe grazie all’utilizzo del GPS

Scheda Tecnica
MotoreAprilia bicilindrico a V longitudinale di 90°
Potenza e coppia125 CV (91,9 kW) a 8.250 giri/min, 11,7 kgm a 6.800 giri/min
Sospensione anterioreForcella Sachs upside-down, steli 43 completamente regolabile in compressione, estensione e precarico molla
Sospensione posterioreAmmortizzatore idraulico Sachs regolabile in estensione e precarico molla
FreniAnt.: Doppio disco da 320 mm con pinze monoblocco a 4 pistoncini. Post.: Disco da 240 mm con pinza a singolo pistoncino. ABS Continental a due canali e Traction Control
PneumaticiRadiali tubeless; ant.: 120/70-R17; post.: 180/55-17
Altezza sella840 mm
Peso a secco214kg (228kg Travel Pack)
Serbatoio24 lt (di cui 5lt di riserva)