Moto News

Vespa Primavera e Sprint, arriva l’ABS

di Francesco Irace -

Arriva anche una nuova sospensione anteriore in grado di dimezzare gli attriti di scorrimento

Chi aveva storto il naso per la mancanza dell’ABS sulle Vespa Primavera e Vespa Sprint è ora accontentato.

I due scooter del prestigioso marchio italiano sono ora disponibili con il sistema di frenata ABS, che fa innalzare ulteriormente il livello di sicurezza alla guida. 

Arriva l’ABS, efficiente e leggero

La ruota anteriore di Vespa Primavera ABS e Vespa Sprint ABS è dotata di un sistema rilevamento giri – un sensore e una ruota fonica – che misura istantaneamente velocità e decelerazione della stessa rispetto a quella del veicolo.

Il sensore dialoga con una centralina elettroidraulica che attiva il sistema ABS qualora la ruota deceleri bruscamente, scongiurando il bloccaggio e quindi la perdita di controllo del mezzo, garantendo così stabilità e una frenata efficiente anche su fondi a basso coefficiente d’attrito.

Questo sofisticato sistema di sicurezza, sviluppato appositamente per le Vespa “small body”, ha anche il pregio di essere leggerissimo, lasciando così praticamente inalterato il peso in ordine di marcia del veicolo, come da tradizione Vespa tra i più contenuti in assoluto.

Il nuovo sistema ABS contribuisce a innalzare il già elevato livello di sicurezza che le nuove Vespa Primavera e Vespa Sprint garantiscono.

Nuova sospensione

Inoltre Vespa Primavera e Vespa Sprint hanno introdotto un nuovo tipo di sospensione anteriore, la quale prevede un sistema completamente ridisegnato in grado di dimezzare gli attriti di scorrimento, aumentando il comfort di marcia e la capacità di assorbimento delle imperfezioni stradali.

A ottimizzare la sicurezza su strada concorrono anche le nuove dimensioni dei cerchi ruota, sia di Vespa Primavera sia di Vespa Sprint.

WheelsTV / Prove

Vespa Sprint, il video della prova su strada

Bella, agile e stilosa. Sul mercato in abbinamento a motori 50 e 125

Archivio

Vespa Primavera, la nostra prova su strada

Il nostro test tra le strade di Barcellona