Moto News

Honda SH, un milione di esemplari prodotti ad Atessa

Importante risultato per il marchio giapponese. La storia dello scooter più amato 

Honda celebra un importante risultato ottenuto sul territorio italiano. Lo stabilimento di Atessa ha raggiunto lo storico traguardo di un milione di SH prodotti a partire dal 1996! La cerimonia celebrativa dell’evento ha visto la partecipazione del Presidente Honda Italia Minoru Nakamura, del Direttore di Stabilimento Marcello Vinciguerra e di tutto il personale, anche il Top Management Europeo rappresentato da Mr Kawahara, Mr Okamoto e Mr Kobayashi.

“L’SH un è marchio molto importante, apprezzatissimo non solo dal mercato europeo, ma anche da quello asiatico, espressione di qualità, affidabilità, ma anche di uno stile immediatamente riconoscibile. Il mio augurio è quello di poter festeggiare, nei prossimi anni, i 2 milioni di SH prodotti dalla Honda Italia”, ha detto Mr Tetsuya Kawahara, General Manager Divisione Moto. 

Honda SH, la storia (in breve)

Uno scooter per i giovani, ideale per muoversi in città, caratterizzato da una linea semplice e spigolosa. Il primo SH nasce nel 1984, ha una motorizzazione 50 cm3, cerchi a raggi e freni a tamburo; viene prodotto in Belgio. Tre anni più tardi la produzione viene trasferita in Spagna dove rimane per quasi un decennio.

Nel 1996 la Honda Italia tiene a battesimo la seconda generazione di SH. Le motorizzazioni sono 50 cm3 e 100 cm3 a due tempi. Il cambiamento è epocale: le linee sono più morbide, la sella diventa a due piani, i cerchi in lega, l’anteriore ha il freno a disco. Un prodotto longevo e di qualità superiore che segna la storia delle due ruote.

L’anno più importante per la famiglia SH è il 2001 quando arrivano gli scooter SH125 e SH150. Il concetto è quello di un prodotto capace di rispondere alle richieste del mercato: un mezzo agile nel traffico, di qualità, bello da vedere, in grado di migliorare la vita di tutti i giorni.

Nel 2007 la famiglia si arricchisce con l’SH300, che mantiene tutte le prerogative di famiglia, ma introducendo un concetto nuovo: la performance. Aumentano potenza e dimensioni regalando un prodotto intercity, in grado di coprire, rapidamente ed in totale sicurezza, anche percorrenze più lunghe.

Nel 2012 la Honda Italia inizia la produzione degli SH125 e 150 con sistema ABS. Vengono rinnovati nel design, nel motore e nella ciclistica. Sono dotati di motore eSP (enhanced Smart Power) con sistema Start&Stop implementato grazie alla nuova tecnologia dell’alternatore che funge anche da motorino di avviamento. Il telaio è riprogettato e più leggero.

Dallo scorso dicembre, Honda Italia ha iniziato la produzione del nuovo SH125 e SH150. Nuove luci a led, sistema Smart-Key, vano portaoggetti anteriore più grande ed in grado di mettere in carica uno smartphone, sottosella capace di contenere un casco integrale. Uno stile tutto nuovo ma immediatamente riconoscibile. Migliorate le prestazioni del motore.

Prova su strada

Honda CB650F e CBR650F 2017, il test

Le nuove seiemmezzo della Casa giapponese sono divertenti, efficienti e facili da guidare

Prova su strada

Honda X-ADV, il test

Una perfetta via di mezzo fra maxi-scooter e moto. Anche in fuoristrada. Il costo? 11.490 euro...

Prova su strada

Honda SH 125/150i 2017, la prova su strada

Il best seller di Honda affina le sue armi con piccoli ritocchi dentro e fuori