Moto News

Aprilia RS 660, la nuova sportiva media di Noale

È la prima moto nata sulla nuova piattaforma. 100 CV, elettronica evoluta e una ciclistica al top

La nuova Aprilia RS 660 è una delle novità più interessanti che il mercato 2020 ci propone. È stata presentata a Eicma in veste definitiva e arriverà sul mercato entro la metà del 2020 ad un prezzo che sembrerebbe preannunciarsi inferiore agli 11.000 euro.

Sportiva media non troppo estrema

Ha l’aspetto e la tecnica di una vera sportiva non troppo estrema di media cilindrata, pensata più per un utilizzo stradale che per i track day. Ha un look molto accattivante e moderno, con il cupolino in perfetto stile Aprilia – con il triplo faro che rappresenta se vogliamo un vero e proprio marchio di fabbrica della linea racing – e una coda snella e compatta. È la prima moto della nuova piattaforma di Noale basata sul bicilindrico parallelo da 660 cc: dopo di lei arriveranno la Tuono 660 (già vista a Eicma come concept) e più avanti la Tuareg.

100 CV di potenza

A sottolineare l’aspetto racing della RS 660 ci pensano la carenature e le appendici aerodinamiche che richiamano il mondo delle corse. La base è composta da telaio e forcellone in alluminio leggero, con il propulsore da 100 CV che svolge anche la funzione di elemento portante. Davanti c’è una forcella Kayaba regolabile con steli rovesciati di 41 mm, mentre l’impianto frenante è firmato Brembo con all’anteriore una coppia di dischi in acciaio da 320 mm.

Piattaforma inerziale IMU e APRC

Di primissimo livello è anche il pacchetto elettronico, con la piattaforma inerziale IMU a sei assi che permette all’APRC di gestire al meglio tutti i principali ed evoluti sistemi tecnologici. Due, infine, le varianti cromatiche disponibili al lancio, una con i classici colori del brand di Noale e l’altra total black.

tag
Aprilia