Moto

MV Agusta Brutale 800 Dragster

di Francesco Irace -

Design elegante e aggressivo, motore tre cilindri da 125 CV e ruota posteriore da 200. Costa 13.490 euro

Vi abbiamo svelato un video-teaser qualche giorno fa, stuzzicando la vostra curiosità. Oggi, finalmente, MV Agusta ci svela foto e informazioni ufficiali della Brutale 800 Dragster.

“Tra passato e futuro, Brutale 800 Dragster è il passaggio di testimone: è memoria, è intuizione, è il motociclismo di ieri, oggi e sempre. Pura essenza. Pura emozione. 100% Brutale”, recita il comunicato della Casa varesina. Una definizione che abbiamo voluto riportare integralmente perchè, a nostro parere, esprime pienamente l’essenza del nuovo progetto.

Sotto il vestito, elegante ma senza fronzoli, c’è un tre cilindri da 125 CV e 81 Nm di coppia

Il design è decisamente futuristico. Spicca soprattutto la parte posteriore, caratterizzata da una coda minimal ma allo stesso tempo aggressiva, con il portatarga posizionato sulla ruota posteriore (come sul nuovo Monster 1200). Sotto il vestito, elegante ma senza fronzoli, si nasconde il tre cilindri MV Agusta.

Si tratta di un motore molto elastico, caratterizzato da consumi contenuti e da una erogazione della potenza straordinaria. Il lavoro svolto dagli ingegneri è stato straordinario, se si pensa che il propulsore vanta un peso di appena 52 kg, a tutto vantaggio della ripartizione dei carichi e del ridotto peso complessivo della moto: 167 kg.

Tra le caratteristiche tecniche principali figura il basamento di tipo “closed-deck” fuso in conchiglia e con canne integrali (l’esigenza della compattezza ha imposto la completa integrazione dei circuiti dell’acqua e dell’olio, al pari delle rispettive pompe di servizio) e l’albero motore controrotante, che permette di accentuare la rapidità nei cambi di direzione, perché riduce l’inerzia nella fase di decelerazione.

Rispetto alle già note configurazioni del tre cilindri, quella specificamente sviluppata per la Brutale 800 Dragster punta a garantire un’erogazione pronta e lineare, che permetta di sfruttare al meglio la vocazione roadster della moto. Il picco di potenza di 125 CV viene raggiunto a 11.600 giri/min, mentre la coppia massima di 81 Nm è ottenuta a 8.600 giri/min.

A completare l’evoluto pacchetto tecnico concorre il cambio estraibile a 6 rapporti, con questi ultimi definiti in modo da garantire la massima esuberanza in accelerazione e una velocità di punta da vera sportiva per l’eventuale impiego in pista.

Elettronica affidata al MVICS

L’elettronica è affidata al nuovo MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System), che adotta gli ultimi algoritmi e strategia di controllo gestione motore implementata per la prima volta, con successo, su Rivale 800 e ora esteso a tutta la gamma 3 cilindri MY2014.

Il sistema permette di configurare il controllo di coppia su 4 mappe, tre delle quali impostate direttamente dal costruttore e denominate in base all’utilizzo tipico Sport, Normal e Rain; la quarta lascia all’utente la possibilità di definire i singoli parametri, entro limiti predeterminati: risposta motore, limitatore di giri, risposta della coppia motore, sensibilità del comando gas, freno motore. Si aggiunge, naturalmente, il controllo di trazione su otto livelli, disinseribile.

Telaio in acciaio, sospensioni regolabili e ruota posteriore da 200

E veniamo alla ciclistica. Il telaio è caratterizzato da una struttura portante in tubi di acciaio ALS, integrata da piastre in lega leggera di alluminio (stessa impostazione che ha caratterizzato i modelli MV Agusta fin dal lancio della prima straordinaria F4).

L’interasse compatto di soli 1.380 mm, identico a quello della Brutale 800, offre il compromesso ideale tra maneggevolezza e stabilità; l’avancorsa di 95 mm permette di incrementare il già elevato rigore dell’avantreno, a beneficio della facilità di guida e del controllo del veicolo.

Una grande novità, perfettamente funzionale alla vocazione della Brutale 800 Dragster, è la misura dello pneumatico posteriore Pirelli DIABLO Rosso II, che cresce di sezione fino alla misura 200, con spalla 50. Le sospensioni si avvalgono di unità interamente regolabili, che permettono di personalizzare la risposta idraulica in compressione e in estensione, nonché quella elastica tramite le opzioni di precarico della molla.

La forcella a steli rovesciati di 43 mm di diametro è marchiata Marzocchi e offre un’escursione di 125 mm; l’ammortizzatore Sachs garantisce al monobraccio, anch’esso in lega di alluminio, la medesima escursione della forcella, 125 mm.

L’impianto frenante con componentistica Brembo si affida a una coppia di dischi flottanti di 320 mm di diametro, corredati da pinze a quattro pistoncini (32 mm di diametro); l’unità posteriore con disco in acciaio da 220 mm di diametro è servito da una pinza a doppio pistoncino (34 mm di diametro). L’ABS è di serie.

Colorazioni e prezzi

La nuova Brutale 800 Dragster è disponibile in due colorazioni, Bianco e Grigio Avio metallizzato opaco, al prezzo di 13.490 euro.