Moto

Moto Guzzi V7, la nuova gamma

di Francesco Irace -

Le tre varianti – Stone, Special e Racer – si rifanno il trucco

Moto Guzzi lancia la nuova gamma della best seller V7, caratterizzata da tre modelli contraddistinti da tre allestimenti ben diversi che corrispondono oggi ad altrettanti caratteri ancora più marcati e personali: Stone, Special e Racer.

Le tre moto del marchio dell’aquila – che da tre anni registra un incremento delle vendite – hanno in comune, tra le altre cose, il nuovo volano in bagno d’olio che sostituisce il precedente alternatore a secco, modificando leggermente il frontale del leggendario motore bicilindrico a V di 90° a trasmissione cardanica grazie a un nuovo coperchio dall’aspetto più compatto e gradevole.

Moto Guzzi V7 Stone

La V7 Stone riceve un make-up che esalta la sua natura minimalista. Il look è total-black, fatta eccezione per il motore, che conserva i toni cromatici delle leghe di metalli, e lo scarico.

Con un look così, è sufficiente cambiare colore al serbatoio per mutare la personalità della moto: sportiva nel nuovo “Rosso Corposo”, elegante nel satinato “Verde Agata” e, metropolitano nell’apprezzatissimo “Nero Ruvido”

Moto Guzzi V7 Special

Tra le V7 è quella più vicina allo spirito originale della sua progenitrice, a cominciare dalla sua grafica, battezzata “Essetre” come la V750 del 1974 che introdusse, per la prima volta su una Moto Guzzi, i freni a disco.

La V7 Special è disponibile in argento metallizzato con fasce nere, elegante e raffinata, oppure, in nero con fasce arancioni. Spicca il logo sul serbatoio in rilievo. Rispetto alle sorelle ha una protezione agli steli forcella anziché i soffietti para-polvere.

Moto Guzzi V7 Racer

È prodotta in edizione numerata come rivela la targhetta celebrativa posta sulla piastra superiore di sterzo. Anche per la V7 Racer – giunta alla sua terza edizione – il look è total-black.

Il risultato è uno scenografico contrasto con il lucidissimo serbatoio cromato da 22 litri. Rimanendo in tema di numeri, sulle tabelle del cupolino e del codone rimane il numero “7” (che in Moto Guzzi fu caro al campione del mondo 250 Enrico Lorenzetti), ma ora è cromato anziché bianco.

Nuova è anche la sella monoposto (ma sono disponibili a richiesta la sella bi-posto e le pedane passeggero). Vernice speciale per il telaio rosso, per i mozzi, per la ruota e il forcellone.

I prezzi

La nuova gamma V7 è già disponibile presso la rete vendita Moto Guzzi. I prezzi: 8.470 euro per la Stone, 8.870 per la Special e 10.220 euro per la Racer.

WheelsTV / Prove

Vespa Sprint, il video della prova su strada

Bella, agile e stilosa. Sul mercato in abbinamento a motori 50 e 125

Moto

Vespa Sprint 2014, le prime foto ufficiali

Colori pimpanti, stile ricercato e motori da 50cc e 125cc