Moto

Millepercento Scighera, una naked esclusiva

Semplicità nelle forme, leggerezza della componentistica e grande divertimento

Si chiama Scighera – come la nebbia della Brianza – la nuova moto realizzata dalla Casa italiana Millepercento. È una naked sportiva, dal design suggestivo: che coniuga il classico con il moderno.

“Scighera è un oggetto unico, una moto leggera, comoda, facile e divertente in qualunque condizione di guida. È la Guzzi sportiva, degna erede della Griso”.

Da tempo era nell’aria il progetto di una nuova moto Millepercento, una creatura in grado di completare la gamma del preparatore brianzolo, dal 2007 specialista in moto artigianali su base Moto Guzzi.

L’idea di Scighera è nata in collaborazione con Filippo Barbacane, titolare di Officine Rossopuro, laboratorio di trasformazioni e design studio con sede a Pescara.

Com’è fatta

La moto è nata senza progetto predefinito, regole e dettami commerciali. Ma da mani capaci, lavorando direttamente sulla stessa, come un blocco di pietra che si plasma in opera.

È caratterizzata da una grande predominanza di alluminio. La sovrastruttura è in fibra e i parafanghi sono realizzati nel nobile carbonio. Il porta targa è monobraccio con luci e frecce integrate.

I cerchi in alluminio sono nati dalla collaborazione con lo specialista Borrani ed appositamente studiati per questo modello: 20 raggi di acciaio di grandi dimensioni, leggeri e solidi al contempo.

I pneumatici sono tubeless e i mozzi in alluminio ricavati dal pieno. L’alluminio resta una costante nella realizzazione di Scighera in quanto presente anche in altre sezioni come i supporti telaio, l’asta di reazione del cardano e le piastre forcella.

La strumentazione singola è incassata nella piastra superiore, con l’obiettivo di dare un senso di grande compattezza.

Il manubrio è diviso in 2 sezioni con un apposito spazio tra gli elementi. Attraverso questo accorgimento è possibile regolarne l’inclinazione e l’altezza. Il radiatore dell’olio è stato posto dietro al motore e presenta due prese d’aria per lato che convogliano il flusso.

Tale posizione permette un efficiente sistema di raffreddamento e una maggiore pulizia delle linee in quanto l’elemento resta nascosto.

Lo scarico, con collettore 2 in 1, è firmato da HP Corse e presenta una forma ben arrotondata ottenuta con la tecnica della idroformatura. Quasi scompare tra il parafango posteriore ed il forcellone.

L’impianto frenante è marchiato Brembo, con dischi anteriori The Groove e pinze ricavate dal pieno, mentre la ciclistica prevede una forcella Ohlins da 48 mm nera con riporto al TIN. Al posteriore è montato un monoammortizzatore Ohlins con 3 regolazioni.

Il filtro dell’aria esce dal telaio posteriore, dalla sella. L’asta di reazione è completamente realizzata a mano da Officine Rossopuro

Prestazioni e piacere di guida sono assicurati dall’intramontabile motore bicilindrico a V raffreddato aria olio da 1151 cc, unico elemento che lega la nuova special Millepercento al mondo Moto Guzzi

Costerà 29.000 euro

Scighera è proposta in colore nero (o in colorazioni diversa a richiesta del cliente), con in opzione la sella per il passeggero, e sarà disponibile dal 2015 a partire da 29.000 euro.