Moto

Kawasaki Z800, la nuova “zetina” a Intermot 2012

di Francesco Irace -

In occasione del Salone di Colonia, Intermot 2012, Kawasaki toglie ha tolto il velo alla nuova e attesissima Z800.

Il Design

I designer di Kawasaki sono riusciti a rendere la nuova naked ancor più accattivante e aggressiva della Z750. La parte anteriore della moto punta verso il basso, con il codone posteriore che va verso l’alto. Le linee sono spigolose, come sempre, e caratterizzate da tagli netti e decisi.

Non cambia invece la posizione di guida, sebbene siano stati modificati il manubrio e le pedane (pilota e passeggero). La strumentazione, caratterizzata da tre schermi LCD, è chiara e ben visibile.

Nuovo motore, telaio e impianto frenante

Il quattro cilindri di Iwata passa da 749cc a 806cc e vede crescere la coppia soprattutto ai bassi regimi, pur mantenendo inalterata la potenza agli alti. Cambia anche la trasmissione, ottimizzata e il terminale di scarico, più corto rispetto al precedente.

Il telaio della Z800 è un monotrave tubolare in acciaio ad alta resistenza rivisitato, così come sono stati rivisti forcella anteriore (regolabile) e mono posteriore. Nuovo anche l’impianto frenante: i dischi sono sempre a margherita ma passano da 300 a 310 mm. Non è di serie l’ABS.