Moto

BMW R 1200 GS my 2013, svelata a Intermot 2012

di Francesco Irace -

BMW Motorrad presenta a Intermot 2012 la nuova R 1200 GS my 2013, il restyling della enduro stradale più venduta al mondo (170.000 esemplari).

La sfida per il reparto di sviluppo di BMW era dunque quella di ottimizzare in tutti gli aspetti la GS, dotandola di nuove soluzioni tecniche. Un’impresa non semplice, insomma.

Propulsore più potente di 15 CV

In primo luogo l’attenzione degli ingegneri si è concentrata sul propulsore, il tradizionale bicilindrico da 11790cc, che ora sviluppa una potenza di ben 125 CV (15 in più della versione attuale) a 7.700 giri/min e 125 Nm di coppia massima a 6.500 giri/min. Il sistema di raffreddamento continua a puntare sull’aria/liquido, dove il liquido è stato pero’ sostituito da una miscela acqua/glicolo.

Nel carter del motore sono stati integrati il cambio a sei marce e una frizione in bagno d’olio antisaltellamento; la trasmissione secondaria attraverso albero cardanico è stata sistemata sul lato sinistro. Il peso a vuoto della nuova R 1200 GS è di 238 kg.

E-Gas e cinque mappature della centralina

Per la prima volta una GS è dotata del sistema e-gas. La richiesta del pilota viene trasmessa direttamente dal sensore della manopola del gas alla gestione motore, la quale regola elettronicamente la valvola della farfalla. Il risultato è una migliore risposta del motore. Inoltre sulla nuova enduro tedesca è possibile selezionare (accessorio non di serie) ben cinque modalità di guida differenti: “Rain”, “Road”, “Dynamic”, “Enduro” ed “Enduro Pro”. Il sistema è collegato al Controllo automatico della stabilita ASC.

Ciclistica semiattiva

Come optional è disponibile la nuova ciclistica semiattiva BMW Motorrad Dynamic ESA (Electronic Suspension Adjustment), che rileva automaticamente l’escursione della sospensione adattando l’ammotrizzatore a seconda dello stile di guida e delle manovre del pilota.

Nuovo telaio, impianto frenante rivisti e luci a LED diurne

La R 1200 GS my 2013 è caratterizzata da un nuovo telaio a doppia trave in tubi d’acciaio e da nuovi pneumatici ancora più performanti nelle nuove misure 120/70 R 19 per quello anteriore e 170/60 R17 per quello posteriore. L’impianto frenante, che prevede l’ABS di serie, è stato ampiamente rivisitato: all’anteriore ci sono pinze monoblocco Brembo ad attacco radiale e al posteriore un disco freno di dimensioni più grandi.

La R 1200 GS è la prima moto equipaggiata (a richiesta) con luci anabbaglianti a LED e luce diurna integrata, è dotata dell’innovativo sistema di rete di bordo con ripartizione delle funzioni (come su K 1600 GT e GTL). Infine, dispone di parabrezza aerodinamicamente ottimizzato e regolabile con una sola mano, e sella regolabile (pilota in altezza e inclinazione, passeggero, solo in direzione longitudinale).