Moto Anteprime

Ducati: tutte le novità del 2020

Dalle sportive alle e-bike, tutte le due ruote che vedremo sul mercato nei prossimi mesi

Ducati brucia sui tempi la concorrenza e svela in anticipo rispetto al solito le novità che vedremo a Eicma 2019. In occasione della World Première di Rimini, il marchio di Borgo Panigale ha tolto il velo a moto e bici a pedalata assistita che debutteranno sul mercato nei prossimi mesi.

Gamma E-Bike

Alla luce del successo della Ducati MIG-RR, presentata lo scorso anno proprio ad EICMA, Ducati propone per il 2020 una vera e propria gamma di Ebike. La prima grande novità è rappresentata dalla Ducati MIG-RR Limited Edition, che sarà prodotta in sole 50 unità numerate, assemblate in Italia, caratterizzate da sospensioni Öhlins, cerchi in carbonio, cambio elettronico e arricchite di una speciale grafica Ducati Corse, opera della D-Perf di Aldo Drudi. A questa si aggiunge la Ducati MIG-S, una All Mountain con caratteristiche sportive, per quanti cercano un mezzo agile, performante e divertente in tutte le condizioni. Completa la gamma una terza variante, la E-Scrambler, una Trekking con componenti di alta gamma.

title

Moto: le nuove versioni

Passando invece alle moto, la prima a salire in passerella è stata la gamma Scrambler®, con la nuova proposta Icon Dark. Poi è stata la volta della nuova Multistrada 1260 S Grand Tour, una versione speciale della 1260 S dedicata a chi ama viaggiare veloce, senza rinunciare ad alcun comfort. E successivamente della Diavel 1260 proposta nella nuova colorazione RED.

Le novità del 2020

Le novità vere però sono tre. A partire dalla V2, sportiva che va a sostituire la Panigale 959, da cui prende in prestito il motore da 155 CV e 104 Nm. Vanta un’estetica simile a quella della V4, è compatta e leggera e – dicono in Ducati – è pensata per un utilizzo su strada e in pista, dedicata quindi a chi vuole una sportiva non troppo estrema. Viene proposta a 17.990 euro e adotta il pacchetto elettronico della sorella maggiore, che comprende anche il nuovo controllo della trazione DCT Evo 2.

Insieme a lei si aggiorna anche la V4 (23.490 euro), che per il 2020 affina le sue doti tecniche per diventare più facile e meno stancante. Adotta in primis una nuova carena con le alette integrate (a 270 km/h c’è un carico aerodinamico di 30 kg), un cupolino più protettivo e un nuovo setting generale (nuove quote, assetto rivisto e baricentro rivisto). Anche la coppia è stata ridotta nelle prime marce così da garantire una migliore efficienza dell’erogazione, mentre restano invariate le cifre relative a cilindrata e potenza: 1.103 cc, 214 CV e 12,6 kgm.

title

Ultima e anche più importante tra le novità è la Streetfighter (19.990 euro), naked ad altissime prestazioni, o meglio ancora una V4 spogliata della carena e dotata di un manubrio alto. Adotta il Desmosedici stradale da 1.103 cc da 208 CV (che possono arrivare a 220 cambiando lo scarico e montando un Akrapovic full-racing), ali biplano per assicurare maggiore stabilità e adotta tutto il pacchetto elettronico della V4. Si propone come moto pensata per coniugare l’utilizzo in strada (anche quotidiano) e quello in pista.