Videogame

Retro racing games: Stuntman (PS2)

di Francesco Neri -

Stuntman è un gioco di guida unico nel suo genere: difficile, avvincente e cinematografico

La Playstation 2 era un’ottima piattaforma per i giochi di guida: c’era tanta varietà di titoli, quindi per chi voleva qualcosa di diverso da Gran Turismo, Burnout o Need For Speed, c’erano giochi come Stuntman.

Prodotto dalla Reflections Interactive, Stuntman viene definito un gioco di guida adventure. Le modalità di gioco sono tre: Stuntman Career, Stunt Construction and Driving Games. Le ultime due consistono in una specie di editing delle acrobazie in un arena e in una modalità dove bisogna eseguire degli stunt per procedere; ma è la prima ad essere la più interessante.

Nella carriera di Stuntman, infatti, dovrete eseguire degli stunt con i veicoli più disparati (motoslitte, muscle car, tuc tuc) durante le riprese di 6 film, copie di pellicole action realmente esistenti (Dukes of Hazzard, James Bond, Indiana Jones, Lock and Stock), e il bello è che una volta eseguite tutte le scene di una certa pellicola, verrete ricompensati con un trailer cinematografico (una sorta di replay) delle vostre scene girate.

In ogni scena (o stunt) dovrete eseguire un certo numero di azioni (saltare, a schivare veicoli, oppure distruggere materiale di scena), il tutto nei tempi prestabiliti. La difficoltà è molto elevata e spesso sarete costretti a ripetere le scene decine di volte, ma la soddisfazione di “finire” un film è immensa.

È un gioco che consiglio ad ogni genere di giocatore, anche ai non amanti dei giochi di corse. Non è un tradizionale racing game, ma la scarica d’adrenalina, la difficoltà e l’accuratezza del modello di guida lo rendono un gioco davvero unico e avvincente. Un gioco da scoprire e riscoprire.