Info Utili

Valvola EGR: che cos’è, come funziona e dove si trova

La valvola EGR è un particolare tipo di dispositivo, che serve per contribuire alla riduzione delle emissioni auto inquinanti: di cosa si tratta

La valvola EGR è una componente dei motori a combustione dell’auto e permette di limitare quelle che sono le emissioni di ossidi di azoto (NOX) all’esterno, nell’ambiente. Si tratta di un dispositivo meccanico controllato elettronicamente, attraverso degli input dettati dalla centralina del motore. La valvola EGR infatti deve funzionare durante alcune fasi precise dell’operatività del motore.

Parliamo quindi di un sistema che serve per controllare le emissioni inquinanti. Tanto è vero che la valvola EGR consente il passaggio di una quantità di gas di scarico minore e li trasferisce nel condotto di aspirazione dopo averli raffreddati, grazie al passaggio attraverso un piccolo radiatore. I gasi si miscelano poi con aria fresca, che va nuovamente nella camera di combustione.

A cosa serve nello specifico la valvola EGR?

Si tratta di un sistema (EGR: Exhaust Gas Recirculation) che possiamo definire come il primo dispositivo inserito nei motori diesel per diminuire le emissioni di ossidi di azoto grazie al ricircolo del gas di scarico.

Com’è fatta la valvola EGR?

La valvola EGR si compone di:

  • un tubo collegato al collettore di aspirazione;
  • un altro tubo collegato con i gas di scarico, il collettore di scarico;
  • un attuatore che regola la portata dei gas, comandato dalla centralina.

Come funziona la valvola EGR?

Parliamo di ricircolo dei gas esausti, che lo diventano perché nel processo di combustione viene meno la componente di ossigeno e quindi non servono più per la combustione. Una piccola percentuale dei gas di scarico viene captata dalla valvola e diretta verso uno scambiatore di calore, che ne abbassa la temperatura.

I gas, quando entrano nel cilindro, ne abbassano la temperatura di esercizio. Immetterli nuovamente nel percorso di alimentazione del motore serve per contribuire alla riduzione della miscela utile alla combustione e a diminuire la temperatura massima generata in camera.

Dove è posizionata esattamente la valvola EGR?

La valvola EGR si trova in una posizione che giustifica esattamente la sua specifica funzione, ovvero tra il collettore di scarico e il collettore di aspirazione. Si tratta di una componente che, come abbiamo visto, è nata specificatamente per i motori diesel, che infatti producono molto più NOx rispetto ai motori a benzina. Il motivo è chiaro, questi ultimi lavorano a pressioni e temperature decisamente più alte.

Oggi la valvola EGR però viene inserita anche nei motori alimentati a benzina, nonostante il problema degli ossidi di azoto in effetti non sia così importante e “pericoloso” rispetto ad esempio ai turbodiesel. Nel caso dei propulsori a benzina, il riuso dei gas combusti garantisce un’entrata in temperatura del motore in tempi molto più veloci e oltretutto la fase di riscaldamento accelerata porta ad un buon miglioramento dei livelli di emissioni e di consumi, rispetto a un prolungato funzionamento “a freddo”. C’è da sottolineare comunque che oggi alcuni sofisticati motori moderni hanno dei sistemi di controllo per cui la valvola EGR non serve nemmeno più.

Valvola EGR in auto: come si pulisce?

La valvola EGR deve essere pulita quando sulle sue pareti si accumulano i residui della combustione. Si può procedere smontando la componente, deve ovviamente essere un meccanico professionista a farlo, oppure utilizzando delle soluzioni chimiche, ovvero delle sostante additive da aggiungere al carburante, anche se in questo caso è bene capire quali possono essere i benefici per la propria auto, soprattutto in base all’utilizzo specifico che si fa della vettura.